Pubblicità

Quanto deve durare un rapporto sessuale?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 413 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Quale deve essere la durata di un rapporto sessuale? Si possono davvero definire i tempi al di sotto e al di sopra dei quali le cose non funzionano più?
A tal proposito, il Journal Sexual Medicine, una delle più prestigiose riviste scientifiche, ci fornisce alcune risposte: il sesso dovrebbe durare dai 3 ai 13 minuti; se il sesso dura meno di un minuto si può parlare di eiaculazione precoce. La definizione evidentemente maschiocentrica segna già un primo limite ai molti tentativi di stabilire dei criteri validi per tutti e per ogni occasione.

Relativamente alla prima questione inerente la durata, una ricerca condotta da 50 ricercatori della Society for Sex Therapy and Reserch di Washington, ha decretato che un rapporto sessuale che supera i 13 minuti è a “rischio noia”. Nello specifico, i risultati dell’analisi condotta dagli studiosi, ai quali è stato chiesto di delimitare una durata in base a quattro termini (adeguato, auspicabile, troppo breve e troppo lungo) sono stati i seguenti: un rapporto sessuale tra i tre e i sette minuti è adeguato, tra i sette e i tredici è auspicabile, troppo breve da un minuto a due e troppo lungo dai tredici ai trenta minuti.

 

Tratto da espresso.repubblica.it. Prosegui nella lettura dell'articolo


0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Negativismo

Con il termine Negativismo si può indicare, in linea generale, un comportamento contrario o opposto, di tipo sia psichico che motorio. ...

News Letters

0
condivisioni