Pubblicità

Quanto pesa la disoccupazione sulla nascita dell'amore?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 667 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Iniziare, affrontare ma anche solo pensare all’amore di coppia ai tempi degli stage, dei contratti precari e della disoccupazione appare come una sfida. La crisi economica ci rende incerti, instabili, “a tempo determinato” anche nelle relazioni, nel modo di porsi e di darsi agli altri, in una sorta di precariato affettivo, insieme a quello lavorativo. In special modo per i giovani. Ma non solo. Del resto il senso di impotenza dato dall’impossibilità di realizzarsi in un’occupazione, così come la mancata formazione di una identità lavorativa, possono disorientare, bloccare, far perdere slancio anche nelle avventure sentimentali.
Il rapporto Bes (benessere equo e sostenibile, “Lavoro e conciliazione dei tempi di vita” Istat 2013), indica che il tasso di occupazione e quello di mancata partecipazione al lavoro in Italia, già tra i paesi più critici dell’Unione europea, sono ulteriormente peggiorati negli ultimi anni a causa della situazione economica.
Gli indicatori segnalano un cattivo impiego delle risorse umane del Paese, soprattutto per quanto riguarda il lavoro femminile - calano le disuguaglianze di genere però il divario tra i sessi resta tra i più alti d’europa - e dei giovani.

 

 


Tratto da www.repubblica.it- Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Tocofobia

Il termine tocofobia deriva dai due termini greci tocòs = parto e fobos (paura, timore). ...

Onicofagia

L'onicofagia, meglio conosciuta come il brutto vizio di mangiarsi le unghie, è un’impulso incontrollabile definito in ambito psicologico come disturbo del compo...

La vecchiaia

Il passaggio dalla mid-life alla vecchiaia è al giorno d’oggi più sfumato e graduale che nel passato, a causa dell’aumento della durata media della vita, del pr...

News Letters

0
condivisioni