Pubblicità

Ragazzi di città meno fertili

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 312 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Vivere in città ha sicuramente i suoi vantaggi, ma alla fine si paga il conto, e non solo in termini economici. Stando ai dati forniti dalla Società italiana di andrologia e medicina della sessualità (Siams), infatti, i ragazzi che vivono in città mostrano in media un tasso di fertilità inferiore del 30 per cento rispetto a chi non risiede nelle aree urbane.

 

 

“Il 33,4% dei ragazzi sottoposti all'indagine è ipofertile e l'11,7% è gravemente ipofertile”, sottolinea una nota della Siams che ha preso in esame i risultati di tre diverse ricerche.
Le cause dell'ipofertilità di stampo urbano vanno ricercate innanzitutto nella cattiva qualità dell'aria causata dai gas di scarico e dai pesticidi, ma hanno il loro peso anche altri fattori quali obesità, alcool, fumo, droghe e sedentarietà, tutti fenomeni più diffusi in città rispetto alle campagne. Carlo Foresta, presidente Siams, mette in ...

 

 

Tratto da: "italiasalute.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia di perdere i propri cari…

Rita, 22     Salve, parlo a nome del mio fidanzato che non sa che sto scrivendo qui. ...

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

ALESSITIMIA (O ALEXITEMIA)

Il termine alessitimia deriva dal greco e significa mancanza di parole per le emozioni  (a = mancanza, léxis = parola, thymόs = emozione ).  Esso vi...

La vecchiaia

Il passaggio dalla mid-life alla vecchiaia è al giorno d’oggi più sfumato e graduale che nel passato, a causa dell’aumento della durata media della vita, del pr...

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

News Letters

0
condivisioni