Pubblicità

Relazioni insicure e utilizzo problematico di Facebook

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 486 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (3 Voti)

l' insicurezza nelle relazioni è legata ad un uso disadattivo di Facebook, secondo una nuova ricerca pubblicata su BMC Psychology.

facebook relazioni

"Questo argomento è stato interessante a causa dell'evoluzione nell'uso dei social media e per il collegamento tra i nuovi modelli di utilizzo di Facebook (ad esempio il confronto sociale) e gli esiti psicologici negativi come i sintomi della depressione e la bassa autostima", ha detto l'autore dello studio Sally Flynn della National University of Ireland Galway.

"Pensavamo che il collegamento tra l'uso di Facebook e gli esiti psicologici negativi non fossero stati esplorati abbastanza, ed eravamo interessati a scoprire cosa stava spingendo le persone a interagire attraverso Facebook in modi disadattivi ”

Lo studio è stato basato sulla teoria dell'attaccamento, che descrive come le persone formano le relazioni con gli altri. Le persone possono essere sicure o insicure nel loro attaccamento con gli altri, e le persone insicure possono esserlo in modo ansioso o evitante. Le persone con alto livello di ansia da attaccamento sono d'accordo con affermazioni del tipo "Ho paura che perderò l'amore del mio partner", mentre quelle con alto livello di evitamento concordano con affermazioni del tipo "Mi sento a disagio quando il mio partner vuole essermi molto vicino".

In uno studio che coinvolgeva 717 utenti di Facebook adulti si è scoperto che l'ansia da attaccamento era associata all'utilizzo di Facebook nel confronto con gli altri, nel creare una falsa impressione di se stessi, nel condividere informazioni personali e nell' utilizzare il sito di social network a scapito di altre attività.

Uno stile di attaccamento evitante è predittivo di un utilizzo di Facebook finalizzato a creare una falsa impressione di se stessi e di un utilizzo del sito social network a scapito di altre attività. I ricercatori hanno inoltre scoperto che l'associazione tra attaccamento insicuro e questi comportamenti disadattivi nell'uso di Facebook era maggiore tra quelli con bassa autostima e alto disagio psicologico.

Pubblicità

"È importante sottolineare che la ricerca non suggerisce che ci sia qualcosa di dannoso su Facebook o in altri servizi di social media, ma piuttosto, che alcune persone si collegano online in modi che potrebbero essere considerati disadattivi, esacerbando angoscia e vulnerabilità", ha detto Flynn a PsyPost.

"Speriamo che, grazie al risultato di questa ricerca, le persone diventino più consapevoli sul loro modo di interagire con le piattaforme di social media come Facebook, forse monitorando come si sentono prima e dopo aver utilizzato il sito e di conseguenza, se necessario, adattare il loro utilizzo. ”

Lo studio - come tutte le ricerche - presenta dei limiti.

"Facciamo attenzione che la natura trasversale dello studio non consenta delle conclusioni  di causa ed effetto. Lo studio può anche essere limitato dal suo uso di dati auto-riportati e dal campionamento probabilistico che possono portare a condizionamento dei risultati ", ha spiegato Flynn. "Mentre il disagio psicologico e l'autostima forniscono una spiegazione dell'associazione tra attaccamento e uso disadattivo di Facebook, sono necessari però ulteriori studi per considerare un'altra serie di fattori interpersonali rilevanti per l'attaccamento."

Lo studio, "An exploration of the link between adult attachment and problematic Facebook use", è stato scritto da Sally Flynn, Chris Noone e Kiran M. Sarma.

 

Tratto da Psypost

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Giulia Inglese)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: facebook social media relazioni interpersonali news di psicologia social relazioni insicure

0
condivisioni

Guarda anche...

Le parole della Psicologia

Gerontofilia

Con il termine  gerontofilia (dal greco geron  anziano e philia cioè amore affinità) si indica una perversione sessuale caratterizzata da un'esclusiva attrazione sessuale patologica e specifica verso...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Maternage

In psicologia, il maternage è il complesso di atteggiamenti ed azioni implicati nel rapporto madre-figlio, soprattutto nei primissimi anni, che possono essere i...

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

Atassia

L’atassia è un disturbo della coordinazione dei movimenti che deriva da un deficit del controllo sensitivo. ...

News Letters

0
condivisioni