Pubblicità

Resting After Learning Aids Memory

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 313 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

The adage “use it or lose it” has led many aging adults to work on crossword puzzles, participate in web activities for memory improvement and do mental exercises to challenge cognition. A new study suggests that maybe all they really need to do to cement new learning is to sit and close their eyes for a few minutes. Psychological scientist Michaela Dewar, Ph.D.,  and her colleagues show that memory can be boosted by taking a brief wakeful rest after learning something verbally new. “Our findings support the view that the formation of new memories is not completed within seconds,” says Dewar.

“Indeed, our work demonstrates that activities that we are engaged in for the first few minutes after learning new information really affect how well we remember this information after a week.” Investigators performed two separate experiments on 33 normally aging adults between the ages of 61 and 87. Participants were told two short stories and told to remember as many details as possible. Immediately afterward, they were asked to describe what happened in the story. Then they were given a 10-minute delay that consisted either of wakeful resting or playing a spot-the-difference game on the computer. During the wakeful resting portion, participants were asked to just rest quietly with their eyes closed in a darkened room for 10 minutes while the experimenter left to “prepare for the next test.”

Tratto da: "psychcentral.com" Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Angoscia

« Con il termine angoscia non intendiamo quell'ansietà assai frequente che in fondo fa parte di quel senso di paura che insorge fin troppo facilmente. L'angosci...

La proiezione

La proiezione è un meccanismo di difesa arcaico e primitivo che consiste nello spostare sentimenti o caratteristiche proprie, o parti del Sè, su altri oggetti o...

Lallazione (le fasi)

La lallazione (o bubbling) è una fase dello sviluppo del linguaggio infantile che inizia dal quinto-sesto mese di vita circa. Essa consiste nell’em...

News Letters

0
condivisioni