Pubblicità

Reti sociali: le amicizie giovano alla salute dai 40 anni in poi.

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1589 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Avere una solida rete di amici da frequentare regolarmente, soprattutto dopo i 40 anni, giova al benessere e aiuta a vivere meglio sia gli uomini che le donne. Ad affermarlo è una recente ricerca britannica, che si è occupata di valutare l'influenza delle reti sociali sulla salute psicofisica nel corso del periodo dell'esistenza compreso tra i 40 e i 50 anni.

Lo studio in questione, pubblicato tra le pagine della rivista scientifica "'Journal of Epidemiology and Community Health", è stato condotto su di un cospicuo campione di cittadini britannici, comprendente 6500 individui coetanei, nati nel 1958, che hanno partecipato a diverse fasi delle indagini relative allo studio, le quali si sono svolte quando essi avevano un età di 42, 45 e 50 anni.

Tratto da: wellme.it - Prosegui nella lettura dell'articolo

 
0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

Archetipo

“La nostra psiche è costituita in armonia con la struttura dell'universo, e ciò che accade nel macrocosmo accade egualmente negli infinitesimi e più soggettivi ...

Il linguaggio

L’uomo comunica sia verbalmente che attraverso il non verbale. Il processo del linguaggio ha suscitato da sempre l’interesse degli studiosi essendo essa una car...

News Letters

0
condivisioni