Pubblicità

Riduci lo stress… vai in giardino

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 541 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

In una società così frenetica, in cui la maggior parte delle persone ha voglia di evadere, sempre più si cercano rimedi per contrastare lo stress. Ed eccone uno che torna alla ribalta dopo qualche tempo di silenzio. Si tratta dell’ortoterapia, altrimenti conosciuta come la pratica rilassante del dedicarsi alle piante, giardinaggio, composizioni floreali, orto e via discorrendo.

 

 

Sembra infatti che una simile passione possa aiutare a migliorare la frequenza cardiaca, ridurre lo stress e tutti gli effetti negativi a esso connessi.
A suggerirlo sono i ricercatori della Corea del Sud che hanno dato il via a due esperimenti per evidenziare le differenze e i benefici di questa “antica” pratica.
Il primo esperimento è stato condotto su 30 persone provenienti da un centro di riabilitazione a Daegu, mentre il secondo su 20 soggetti della casa residenziale di Yeongcheon. Il “padre” della ricerca era il dottor Min-Jung Lee del Dipartimento di Horticultural Therapy presso l'Università Cattolica di Daegu.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Sensazione di essere preso in …

  Michele, 75 anni     Gent.mo Dott., sono un musicista (ed ex bancario). Da un po' di tempo mi reco presso un negozio saltuariamente do...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Test di Rorschach

Test proiettivo che consente di tracciare un profilo di personalità attraverso le risposte verbali che un soggetto fornisce a una serie di stimoli ambigui. &...

Affetto

L'affetto (dal latino "adfectus", da "adficere", cioè "ad" e "facere", che significano "fare qualcosa per") è un sentimento di particolare intensità, che lega u...

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

News Letters

0
condivisioni