Pubblicità

Salute mentale in Cina e discriminazioni

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 379 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Specialisti e rappresentanti della salute pubblica cinesi hanno discusso nei giorni scorsi a Beijing un dettagliato piano programmatico per lo sviluppo dei servizi di prevenzione e cura dei disturbi mentali. L'assistenza pubblica per le patologie più gravi, quali depressione maggiore, schizofrenia e demenza, verrà quindi trasformata in base al piano prospettato - attualmente in fase di valutazione conclusiva da parte del Consiglio di Stato - che mira anche ad un superamento delle discriminazioni presenti fino ad oggi in Cina verso i pazienti psichiatrici. Da stime recenti rilevate dal Ministero della Sanità si calcola che in Cina su una popolazione complessiva di oltre 1miliardo e trecentomila persone vi siano circa 16 milioni di individui che soffrono di seri problemi psicologici e che hanno bisogno di cure specialistiche.

A questi numeri vanno aggiunti i circa 30 milioni di giovanissimi cinesi che presentano problematiche comportamentali di varia natura e problemi di abuso e dipendenza derivanti dalla diffusione negli ultimi anni di droghe e alcool.

"La discriminazione verso le persone che soffrono di problemi psicologici gravi - dice la dr.ssaYu Xin, psichiatra - continua ad essere il vero problema da superare che persiste oggi in quanto mancano una adeguata comprensione e diffusione tra la popolazione di corrette informazioni su tali patologie..Il primo passo è dunque quello di favorire una corretta informazione sulla salute mentale, e successivamente avviare programmi di prevenzione e trattamento in maniera capillare..".

Il progetto in questione si propone di raggiungere questi obbiettivi in un periodo decennale, durante il quale verranno estesi a tutta la popolazione, urbana e rurale (che rappresenta attualmente in Cina quella più numerosa ma anche la più svantaggiata in termini di interventi per la salute mentale) e intensificati i programmi riabilitativi e di trattamento a lungo termine delle patologie gravi.

(tratto da:"China to Fight Discrimination by Enhancing Understanding of Mental Disorders" - BBC Monitoring Asia Pacific - Nov.2001)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Articolo 11 - il Codice Deonto…

con l'art.11 proseguiamo su Psiconline.it, anche questa settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parm...

Le parole della Psicologia

Frotteurismo

Il Frotteurismo è una parafilia consistente nell’impulso di toccare e strofinarsi contro persone non consenzienti, al fine di conseguire l’eccitazione e il piac...

Anorgasmia

Con il termine “anorgasmia” si fa riferimento alla mancanza e/o assenza di orgasmo, intesa come difficoltà o incapacità a raggiungere l'orgasmo.  Il termi...

Akinetopsia

L'akinetopsia o achinetopsia è un deficit selettivo della percezione visiva del movimento. I pazienti con questo deficit riferiscono di vedere gli oggetti in...

News Letters

0
condivisioni