Pubblicità

Salute: sondaggio, per 5 italiani su 10 gioco d'azzardo via di fuga da povertà

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 668 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Roma, 27 lug. (Adnkronos Salute) - "Cinque italiani su dieci considerano il gioco d'azzardo una concreta opportunità per uscire dalla povertà. Ma è solo un'illusione. A rischio è la loro salute mentale. Controllate dunque parenti e amici che giocano d'azzardo online e non solo. Il gioco distrugge i singoli e intere famiglie". A lanciare l'allarme è Paola Vinciguerra, psicologa, psicoterapeuta, presidente dell'Eurodap, Associazione europea disturbi da attacchi di panico, che commenta così i dati emersi da un sondaggio dell'Associazione.

 

 

L'Eurodap ha diffuso nei giorni scorsi, attraverso il sito www.eurodap.it, un sondaggio per studiare l'orientamento delle persone rispetto al gioco d'azzardo, in questo momento particolare di crisi economica. Sono state 300 le persone, tra i 18 e i 65 anni, che hanno risposto in pochi giorni alle domande proposte.
"Ciò che emerge - spiega la Vinciguerra - è che la gente comune considera il gioco d'azzardo una via concreta attraverso la quale risolvere la povertà. Ricorrono all'illusione delle vincita, ma così rischiano di sviluppare una dipendenza e mettere in atto comportamenti ossessivo-compulsivi. In pochi percepiscono il gioco d'azzardo come pericoloso.

 

Tratto da: "yahoo.com" - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 


 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

ALESSITIMIA (O ALEXITEMIA)

Il termine alessitimia deriva dal greco e significa mancanza di parole per le emozioni  (a = mancanza, léxis = parola, thymόs = emozione ).  Esso vien...

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

Cherofobia

Il termine cherofobia deriva dal greco chairo “rallegrarsi” e phobia “paura”. La cherofobia o "edonofobia",  può essere definita come l’avversione patologi...

News Letters

0
condivisioni