Pubblicità

Scoperta la causa dell’imbarazzo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 312 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Il volto avvampa, un rivolo si sudore prende la strada che dalla fronte scende verso l’occhio, e il cuore sembra voler prendere il volo… Tutti sintomi evidenti d’imbarazzo, vergogna.
È solo questione di timidezza, di poca sicurezza di sé? In molti, fino a oggi forse la pensavano così e, magari hanno fatto la fortuna dei guru della motivazione cercando un aiuto per "guarire". Invece, a quanto pare, il motivo è molto più prosaico: è tutta una questione di cervello.

Un avvenimento qualunque, anche senza apparente motivo, può scatenare imbarazzo in tutti noi. C’è chi reagisce in modo pacato e chi invece patisce molto le situazioni e ha una reazione oltre misura. Ma, come accennato, il problema pare risiedere nella risposta di un’area cerebrale: la cosiddetta area cingolata anteriore pregenuale. Ecco quanto suggerito dalla dottoressa Virginia Sturn, del Memory and Aging Center presso l’Università della California a San Francisco che ha coordinato uno studio i cui risultati sono stati presentati al meeting annuale della American Academy of Neurology.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo



 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Bambina 10 anni e morte del no…

ELI, 43     Buongiorno, sono mamma di una bambina di 10 anni molto vivace intelligente e matura e al tempo stesso molto sensibile e ansiosa. ...

Cattivo rapporto con i genitor…

Fatina, 17     Da 4 mesi a questa parte non riesco più a stare bene, sia mentalmente che fisicamente. ...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Sindrome di Munchausen

S'intende un disturbo psichiatrico in cui le persone colpite fingono la malattia od un trauma psicologico per attirare attenzione e simpatia verso di sé. A vol...

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

Eiaculazione precoce

Può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione. L’eiaculazione precoce consis...

News Letters

0
condivisioni