Pubblicità

Scoperte cellule staminali degli ovociti. Possibile via contro l'infertilità

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 611 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Identificate le staminali da cui si formano le cellule uovo nelle ovaie adulte. La notizia, pubblicata sulla rivista Nature Medicine, potrebbe capovolgere una delle teorie basilari della biologia, secondo cui ogni donna nascerebbe con un numero predefinito di oociti. Secondo Jonathan Tilly, direttore del Vincent Centre for Reproductive Biology del Massachusetts General Hospital (Boston, Usa) e coordinatore della ricerca che ha portato..

..a questa scoperta, “in futuro potremmo arrivare al punto di avere addirittura una fonte illimitata di cellule uovo umane”.
Come ha spiegato lo stesso Tilly, uno dei dogmi che hanno caratterizzato la medicina degli ultimi 60 anni è che ogni individuo di genere femminile nasca con una sorta di “banca di ovuli” non rinnovabile che viene man mano utilizzata una volta raggiunta la maturità sessuale. Tuttavia, qualche anno fa è stato lo stesso Tilly a mettere in dubbio questa convinzione, ipotizzando che le femmine di mammifero continuino a...

 

 

 

 

Tratto da: "ilsole24ore.com" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

La Comunicazione

La comunicazione (dal latino cum = con, e munire = legare, costruire e dal latino communico = mettere in comune, far partecipe) nella sua prima definizione è l...

Pet therapy

Con il termine pet therapy s'intende generalmente, una terapia dolce, basata sull'interazione uomo-animale. Si tratta di una terapia che integra, rafforza e co...

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli specchi, o...

News Letters

0
condivisioni