Pubblicità

Una coppia è destinata a lasciarsi? A predirlo sono i Post sui social

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 739 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (3 Voti)

Lasciarsi è un processo sociale, cognitivo ed emotivo complicato che può durare molti mesi. I risultati suggeriscono un'evoluzione naturale del linguaggio che le persone usano prima di una rottura sui social e ciò può predire l'evento di separazione di una coppia.

coppie e social media

Usando i dati archiviati sulle piattaforme dei Social Media, gli autori dello studio hanno indagato e mappato le 'firme linguistiche' attraverso le tipologie di 'Post' di persone che stavano vivendo una 'rottura amorosa'. Le analisi dei testi pubblicati sui social media sono state condotte con un campione ampio 1.027.541 condivisioni, di cui 6.803 appartenenti ad utenti del Social Reddit sui quali erano stati scritti aggiornamenti sulle loro vite reali.

I 'Post' studiati includono la cronologia Reddit degli utenti nei 2 anni precedenti alla loro 'rottura' e anche nei vari domini della loro vita, non solo i post relativi alla loro relazione. I 'marcatori linguistici' di una prossima 'divisione amorosa' erano evidenti già dai 3 mesi antecedenti all'evento, con un picco nella settimana della rottura fino ai 6 mesi dopo. I segni includevano un aumento delle parole "noi" e parole di elaborazione cognitiva (caratteristiche della depressione, dell'attenzione collettiva e del processo di elaborazione del significato) e cali nel pensiero analitico (che indica un di tipo linguaggio personale e informale).

Esistono diversi modelli sovrapposti che tracciano l'evolversi delle separazioni di coppie. Alcuni autori suggeriscono che le persone passano da una fase decisionale interna, che implica la riflessione sulla relazione, ad una fase diadica, in cui le persone tentano di comunicare le loro preoccupazioni al loro partner, che può o non può risultare uno scioglimento affettivo, ad una fase di rete sociale, dove le persone costruiscono narrazioni sulla loro rottura da condividere con la loro comunità.

È difficile studiare il disfacimento delle relazioni romantiche del mondo reale nel più ampio contesto sociale in cui si verificano. Gli studi si sono tipicamente basati su rapporti retrospettivi piuttosto che narrazioni nei mesi prima, durante e dopo la rottura. Anche tra gli studi che seguono le relazioni delle persone per diversi mesi o anni, anche prima della rottura, le dimensioni del campione sono generalmente piccole e si basano su auto-considerarioni.

Nuovi metodi computazionali sono stati recentemente utilizzati per condurre meta-analisi su larga scala delle relazioni. Tuttavia, non sappiamo ancora se e per quanto tempo ci sono segnali di avvertimento prima delle rotture o quanto durano gli effetti dirompenti sulla vita sociale più ampia delle persone.

In un'epoca in cui la vita sociale delle persone è intrecciata con la loro presenza online, sono emersi nuovi metodi per studiare le 'rotture' e altri sconvolgimenti personali sono stati evidenziati ed emersi.

Studiando i post dei social media i ricercatori hanno già scoperto modelli di linguaggio legati agli stati emotivi e psicologici delle persone, come l'inizio di un vissuto depressivo, l'ideazione del suicidio, diagnosi di disordine da stress post-traumatico e sintomi di deficit di attenzione iperattività.

Elaborazione cognitiva e pensiero analitico.

Anche se i molti modelli di dissoluzione delle relazioni enfatizzano il lavoro cognitivo inerente alle rotture, nessuno è stato in grado di tracciare i processi cognitivi in tempo reale. I ricercatori affrontano diverse sfide ardue nello studio dei cambiamenti nei processi cognitivi, incluso come identificare e misurare le precise dinamiche cognitive di interesse. Un lavoro recente ha identificato due modelli generali di pensiero basati sul linguaggio: il pensiero analitico e l'elaborazione cognitiva.

Le parole di elaborazione cognitiva nel linguaggio delle persone aumenteranno con la 'rottura', tornando gradualmente ai livelli di base nei mesi successivi.

Il pensiero analitico coinvolge il pensiero formale, logico e gerarchico a cui le persone attingono per capire e spiegare problemi complessi. Il pensiero analitico è tipicamente spassionato e "freddo" dove la persona espone un problema in modo ragionato. Nel contesto di separazione, il pensiero analitico è rilevante durante il periodo in cui le persone stanno analizzando la loro situazione e prendendo la decisione di lasciare una relazione. È stato analizzato il linguaggio sulla piattaforma di social media Reddit, osservando la vita sociale, cognitiva ed emotiva delle persone in 'rottura' di una relazione intima. I marcatori linguistici possono rilevare l'imminente allontamanento di una relazione fino a 3 mesi prima che si verifichi, con continue conseguenze psicologiche che durano 6 mesi dopo la rottura. Perché il linguaggio è evidente anche in subreddits (forum) non correlati a relazioni, la ricerca indica l'impatto pervasivo che gli sconvolgimenti personali hanno nei mondi sociali delle persone. Effetti cognitivi e sociali comparabili sono evidenti tra le persone che subiscono un divorzio o che hanno a che fare con importanti segreti della vita e di concentrazione su se stessi e sulla collettività.

Pubblicità

Quando si verifica una separazione, le persone si guardano dentro per capire perché è successo, il che a volte può portare alla ruminazione e all'angoscia emotiva. Un modo per tracciare l'attenzione verso l'interno e la salute mentale è il conteggio dei pronomi singolari in prima persona.  Alti tassi di "Io-parole" sono associati con modesti aumenti nei rapporti di depressione, ideazione suicida, sconvolgimenti emotivi, emotività negativa e disagio psicologico, indicando che l'uso delle parole con "Io" cattura l'attenzione interna e la preoccupazione all'interno degli individui.

Osservare l'uso delle parole con la "I'Io" prima, durante e dopo una 'rottura' può fornire un mezzo per tracciare l'autofocus delle persone e le sfide di adattamento durante l'intero processo.

I pensieri delle persone possono anche vagare verso il loro ex partner e al loro ruolo nell'evento. L'utilizzo della prima persona plurale dei pronomi o parole "noi", ha rivelato informazioni sull'impegno delle persone nella relazione, sull'intenzione di continuare la relazione e sui comportamenti di risoluzione dei problemi. L'aumento uso delle parole "noi" tra le coppie durante la risoluzione dei conflitti e discussioni coniugali evidenziano la natura interdipendente delle relazioni romantiche di successo.

Dato che le parole sono state trovate per riflettere elementi del processo di rottura, ci può essere una naturale evoluzione del linguaggio prima, durante e dopo una rottura.

Di conseguenza, sono nate le seguenti serie di ipotesi:

1) Le parole di elaborazione cognitiva nel linguaggio delle persone aumenteranno con la separazione, tornando gradualmente ai livelli di base nei mesi dopo la rottura. Come le persone vengono a patti con la fine della loro relazione, l'uso di parole di elaborazione cognitiva dovrebbe aumentare, in particolare quando si parla della loro relazione. Tuttavia, il tasso di utilizzo diminuirà man mano che le persone formano una narrazione coerente sulla loro rottura per se stesse, la loro famiglia e gli amici.

2) Il linguaggio delle persone diventerà meno analitico e più informale, personale e dinamico quando si verifica una 'rottura'. Ci aspettiamo che il linguaggio delle persone diminuisca nella dimensione del pensiero analitico man mano che la rottura si sviluppa, perché è più probabile che si guardino dentro e si orientino verso persone, il che porterà a un linguaggio più informale, dinamico e personale (matematicamente l'opposto della dimensione del pensiero analitico).

3) Il linguaggio delle persone diventerà più incentrato su di sé prima, durante e dopo una rottura. La fine di una relazione è un'esperienza di vita stressante e può portare a concentrarsi su se stessi e tende a far vivere un'angoscia psicologica. Poiché una relazione può andare a rotoli molto prima che si verifichi, ci aspettiamo che un linguaggio maggiormente incentrato su di sé sarà osservato prima, durante e dopo.

4) Le persone useranno più parole "noi" quando una 'rottura' si verifica per la prima volta ma gradualmente ne useranno di meno con il passare del tempo.

Lasciarsi è un processo sociale e cognitivo complicato che può durare molti mesi. I risultati suggeriscono un'evoluzione naturale del linguaggio che le persone usano prima, durante e dopo la separazione nel rapporto.

Prima della scelta di lasciarsi, vediamo i modelli di pensiero naturali delle persone in mostra, ma l'allontanamento interrompe questo equilibrio cognitivo. Infatti, anche prima il pensiero analitico si evidenzia e le persone parlano della loro relazione in modo personale e informale. Una spiegazione può essere che la gente può percepire la fine della relazione. Questa fase pre-rottura rivela un'interruzione ai normali schemi di pensiero delle persone che iniziano quasi 3 mesi prima dell'interruzione. Un secondo processo cognitivo viene attivato quando avviene. Mentre le persone prendono decisioni sulle loro nuove vite, il loro linguaggio ha dei picchi nell'uso di parole di elaborazione cognitiva. Infine, quando la storia diventa più sviluppata e organizzata, il pensiero analitico aumenta di nuovo. La fluttuazione nelle parole di elaborazione analitica e cognitiva rivela due meccanismi cognitivi dinamici che si sviluppano nel corso di una separazione. Infatti, in molti modi, questi due processi cognitivi possono essere legati al modo in cui codifichiamo esperienze e la loro mappatura nei ricordi. Possiamo vedere il processo di pensiero delle persone attraverso il loro uso delle parole prima ancora che una rottura avvenga.

Inoltre, tracciare ciò che accade durante il momento della scelta di lasciarsi dà accesso ai modi in cui le persone stanno cercando di spiegare a se stesse e agli altri perché la rottura è avvenuta. Come si è visto nelle analisi  successive, coloro che scrivono delle loro 'rotture' più frequentemente sono più lenti a ritornare ai loro modelli linguistici precedenti all'evento. Una spiegazione è semplicemente che le persone che hanno bisogno di scrivere continuamente possono aver sperimentato separazioni dirompenti o traumatiche. In alternativa, scrivere degli stessi eventi ripetutamente può essere una forma di ruminazione per cui le persone stanno rivivendo gli stessi eventi angoscianti più e più volte. Infatti, studi di scrittura espressiva hanno trovato che le persone che scrivono di sconvolgimenti emotivi in modi simili in più occasioni spesso non mostrano altrettanti benefici per la salute rispetto a quelli che aggiornano la loro narrazione nel tempo. Ricordando ripetutamente la stessa esperienza per diversi mesi, coloro che continuano a rivivere gli stessi ricordi dolorosi potrebbero beneficiare di una strategia di coping alternativa, come la ricerca di un intervento clinico.

Usando strumenti di analisi del linguaggio, gli scienziati sociali possono ora tracciare i cambiamenti sociali nelle connessioni umane in tempo quasi reale. Entro poche ore dai 'post' di persone che rivelano i loro cuori infanti, è possibile rilevare come stanno comunicando con altre parti delle loro reti sociali sui loro hobby, lavori o religione. Comunità come Reddit forniscono un laboratorio per i ricercatori per misurare come diverse strategie di coping possono potenzialmente funzionare. Un contributo della attuale ricerca è che indica il potere di analizzare i dati dei social media per capire le dinamiche in corso dei processi interpersonali.

 

 

Riferimento:

  • Language left behind on social media exposes the emotional and cognitive costs of a romantic breakup. Sarah Seraja, Kate G. Blackburna, and James W. Pennebakera a Department of Psychology, The University of Texas at Austin, Austin, TX 78712 Edited by Susan T. Fiske, Princeton University, Princeton, NJ, and approved December 20, 2020.

 

 

 

 

 

(traduzione e adattamento a cura della dott.ssa Assunta Giuliano)

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

 

Tags: linguaggio separazione coppia rottura impulsiva lasciarsi socialmedia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Disforia di genere

"Per un momento ho dimenticato me stesso, per un momento sono stato solo Lili." The Danish Girl Con il termine Disforia di genere si fa riferimento all’insoddi...

Agorafobia

Il termine agorafobia viene dal greco e letteralmente significa: "paura degli spazi aperti”. Le persone che ne soffrono temono perciò lo spazio esterno, vissuto...

Cataplessia

E’ un disturbo caratterizzato dalla perdita improvvisa del tono muscolare durante la veglia, solitamente causata da forti emozioni. La debolezza muscolare tipi...

News Letters

0
condivisioni