Pubblicità

Sei nato bilingue? Sceglierai più velocemente

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 316 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Fin da bambino parli correntemente due lingue? Saprai scegliere più in fretta. Lo dimostra uno studio dei ricercatori dell’Università Vita-Salute e dell’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele, in collaborazione con le Università di Hong Kong, Londra e Barcellona, pubblicato sulla rivista Cerebral Cortex, secondo cui i soggetti bilingui sono più veloci nel prendere decisioni in tempi brevi.

 

 

Spesso ci si trova a dover prendere delle decisioni in tempi rapidissimi, ad esempio se passare o no mentre il semaforo sta cambiando dal verde all'arancione, oppure quando un calciatore deve decidere se passare la palla oppure tirare direttamente in porta.
Qual è la decisione giusta da prendere se i tempi sono strettissimi? Lo studio dimostra che i soggetti bilingui sono più veloci nel risolvere situazioni conflittuali di questo tipo. La ricerca ha preso in considerazione in modo comparativo soggetti bilingui e monolingui e ha dimostrato per la prima volta che..

 

 

Tratto da: "corriere.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo


0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Efferenza

Il termine “efferenza” si riferisce alle fibre o vie nervose che conducono in una determinata direzione i potenziali di riposo e di azione provenienti da uno sp...

Catalessia

Detta anche catalessi, è uno stato patologico, ad esordio improvviso e che si protrae per brevi o lunghi periodi, in cui vi è una sospensione dei movimenti volo...

Pediofobia

La pediofobia è definita come una paura persistente, incontrollata e ingiustificata nei confronti di bambole e burattini. Da sempre infatti le bambole sono usa...

News Letters

0
condivisioni