Pubblicità

Sepolti in casa: la disposofobia

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 5095 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Ho guardato un programma in tv che s'intitola "Sepolti in casa". E' difficile non restarne catturati e colpiti. Anni fa mi capitava di dover fare delle domicilari in case di persone seguite dal Dipartimento di Salute Mentale e direi che di solito le case che vedevo apparivano come un misto di sporcizia, disordine e oggetti accumulati qua e là. A volte anche la spazzatura. Ma quello che le telecamere riprendono in casa di queste persone è indubbiamente agghiacciante: muri di oggetti accatastati, nelle camere e sulle pareti, tanto da coprire completamente tutti i pavimenti e impedire l'accesso a buona parte delle stanze. In America questo show televisivo s'intitola "Sepolti vivi" (buried alive) come il titolo di un famosissimo film horror. E l'idea di essere schiacciati e senza speranza in casa non è mai stata tanto evidente.
Tecnicamente gli hoarders, gli "accumulatori" compulsivi, soffrono di una patologia che da poco è stata catalogata e definita: la disposofobia, cioè l'accaparramento irresistibile e patologico, che si riferisce all'acquisizione eccessiva di beni materiali, l' accumulo e il non utilizzo degli stessi.

Tratto da: "psicologia-pesaro.blogspot.it" Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

informarsi sul web, quando si ha un problema psicologico

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Due mondi diversi [16092338958…

  Morfea23, 21 anni     Da circa 4 mesi sto con un ragazzo totalmente  opposto al mondo in cui da sempre vivo, per situazione famil...

Autostima? [161290462495]

    Buonasera! vi scrivo perche' alla soglia dei 50 anni mi rendo conto di non aver mai portato a termine i molti progetti professionali e pers...

Genitori separati [16127752256…

Lalli, 57 anni     Buongiorno, spiego in breve la mia situazione, sono divorziata e convivo con mio figlio ed il mio compagno da 5 anni, il mio ...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Schema corporeo

  Il termine schema corporeo definisce una rappresentazione cognitiva inconsapevole della posizione e dell'estensione del corpo nello spazio e dell'organi...

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

News Letters

0
condivisioni