Pubblicità

Sigarette elettroniche, un modo per smettere?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 409 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Uno studio dell'Università di Catania sembra confermare l'efficacia della sigaretta elettronica come strumento per smettere di fumare. La ricerca, pubblicata su BMC Public Health da Riccardo Polosa e dai suoi colleghi, integra i dati di chi ha smesso di fumare definitivamente e di coloro i quali hanno ridotto sensibilmente l'uso delle sigarette vere e proprie. Nel complesso, si registra una diminuzione pari al 55 per cento.

 

 

Lo studio è stato presentato durante un incontro della Società per la ricerca sulla nicotina e il tabacco che si è tenuto ad Antalya, in Turchia.
È in corso un'altra sperimentazione, sempre italiana, nata dalla collaborazione fra Istituto Europeo di Oncologia, Istituto San Raffaele e Centro Cardiologico Monzino, che prevede l'arruolamento di 126 fumatori che consumano almeno 10 sigarette al giorno da 10 anni. I ricercatori divideranno i partecipanti in due gruppi; al primo verrà proposta una terapia comportamentale per smettere di fumare, al secondo, al counselling del personale medico si aggiungerà anche l'uso della sigaretta elettronica. Il test durerà 2 mesi con un follow-up di 6 mesi. Carlo Cipolla, direttore dell'Unità di Cardiologia e del Centro Antifumo dell'IEO, spiega:

 

 

Tratto da: "italiasalute.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Come non riesco a vivere (1541…

Giulietta, 21     Salve.. Mi chiamo Giulia, ho 21 anni e penso di avere dei seri problemi con l'ansia e le relazioni. ...

Compagno con attacchi di rabbi…

Chiara, 41     Sono Chiara ho 41 anni e sono incinta del mio primo figlio al quinto mese, ho sposato il mio compagno un mese fa, stiamo insieme d...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Transfert

Trasferimento sulla persona dell'analista delle rappresentazioni inconsce proprie del paziente Il termine transfert dal latino “transfĕrre” - &lsqu...

Paura

La paura è quell’emozione primaria di difesa, consistente in un senso di insicurezza, di smarrimento e di ansia, di fronte ad un pericolo reale o immaginario, o...

Sindrome di Cotard

E’ una sindrome delirante che porta la persona a credere di essere morta, di non esistere più oppure di aver perso tutti gli organi interni. Jules Cotard, un n...

News Letters

0
condivisioni