Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sindrome da stanchezza cronica

on . Postato in News di psicologia | Letto 195 volte

PSICONLINE® NEWS n. 86 - 18.11.2001

E' stata considerata in molti modi, da malattia invalidante ad invenzione superflua dei medici..Ma la sindrome da stanchezza cronica ("CFS" nella letteratura specialistica anglosassone - Chronic Fatigue Sindrome) sembra riscuotere sempre più l'attenzione di medici e psicologi, tanto che la stessa rivista della American Medical Association ha dedicato il mese scorso a questo disturbo un lungo articolo basato su studi condotti recentemente nell'ambito dei trattamenti terapeutici utilizzati finora in questo campo.
Questa sindrome rappresenta un complesso sintomatico di tipo cronico che si manifesta con stanchezza, sonnolenza, sonno disturbato, irritabilità, riduzione della concentrazione ed attenzione associati ad algie dell'apparato muscolo-scheletrico.Le cause sono ancora sconosciute ma gli esperti considerano una gamma di possibili determinanti tra cui fattori ormonali, immunologico-virali e problematiche di natura psicologica. La dr.ssa Penny Whiting, dell'Università diYork (GB), ha analizzato i risultati ottenuti da un vasto campione di persone con diagnosi di CFS cui sono stati somministrati diversi tipi di trattamento, farmacologici e psicologici. Attualmente, infatti, i trattamenti utilizzati consistono essenzialmente in terapie comportamentali, terapie farmacologiche basate su somministrazione di antidepressivi e corticosteroidi e regimi dietetici particolari.

I trattamenti psicologici utilizzati nella ricerca consistevano solitamente nell'applicazione quotidiana a compiti specifici che miravano ad aumentare il livello di coinvolgimento dei soggetti con l'obbiettivo di migliorare le loro prestazioni cognitive, oppure venivano proposti approcci più direttamente psicoterapeutici di tipo comportamentale, in cui i fattori centrali erano il rapporto col terapeuta e la discussione di aspetti cognitivi e motivazionali collegati alla condizione di malessere.

Dai risultati ottenuti comparando le terapie sia farmacologiche che psicologiche è emerso che alcuni trattamenti di questo secondo tipo possono fornire buoni risultati per fronteggiare efficacemente la sindrome da stanchezza cronica.

(tratto da: "Chronic Fatigue Syndrome: What Works?" - Healthfacts - Oct.2001)


Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (15124250707…

Sarab, 19     Buonasera,ho 19 anni ed ho da poco iniziato l'università. ...

manie e compulsioni (151195457…

Carolina, 50     Buongiorno, mio marito soffre di depressione per cui prende già dei farmaci ma soffre secondo me anche di ossessioni. ...

Aiuto consiglio (1512841413383…

Francesco, 30     Salve. Non questa estate appena passata ma la scorsa sono stato ricoverato in psichiatria con la forza senza il mio consenso. ...

Area Professionale

Sinergie tra avvocato e psicol…

In molte dispute legali il Giudice nomina un perito esperto della materia (CTU - consulente tecnico d'ufficio), delegato dal Tribunale ad esamniare il caso e a ...

Il consenso informato

Il consenso informato rappresenta un termine etico e legale definito come il consenso da parte di un cliente ad una proposta di procedura inerente la salute men...

La diagnosi in psicologia

In Psicologia per processo diagnostico si intende “l’iter che il paziente percorre insieme al clinico allo scopo di rilevare l’ampiezza e l’entità del/dei distu...

Le parole della Psicologia

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

Folie à deux

La folie à deux è un disturbo psicotico condiviso, ossia una “follia simultanea in due persone”.  Essa è una psicosi reattiva che insorge in modo simultane...

News Letters