Pubblicità

'Sindrome Della Parolaccia' Per 600 Mila Italiani, Cure Top a Milano

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 260 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sembrano pacifici, ma all'improvviso si trasformano: fanno smorfie, agitano le mani e scuotono le spalle mossi da tic irrefrenabili. E nei casi più gravi iniziano a toccare o ad annusare chi li circonda, oppure a tossire, grugnire o abbaiare, ripetono parole o fanno il verso agli altri, pronunciano frasi scurrili e persino bestemmie. La 'sindrome della parolaccia' è una malattia reale e si chiama 'sindrome di Gilles de la Tourette', dal medico francese che l'ha descritta per la prima volta nel 1885.

Ha colpito nomi illustri quali Mozart, lo zar Pietro il Grande e Moliére, e in Italia fa registrare "500-600 mila pazienti, di cui 150-200 mila gravi e 60-70 mila gravissimi". E' "4 volte più diffusa tra gli uomini che fra le donne", compare "nei bambini di 5-7 anni e in un caso su tre continua nell'età adulta". A disegnare l'identikit di questi malati spesso "incompresi e rifiutati", che "per 4-5 anni in media restano orfani di diagnosi", sono gli esperti dell'Irccs Galeazzi di Milano, oggi nel capoluogo lombardo in vista di un convegno internazionale in programma in istituto sabato 22 novembre.

Tratto da "yahoo.com" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto (1539692710493)

JESSICA,40     Vivo un periodo difficile, dove l'ex del mio compagno fa di tutto per farti saltare le rotelle...e ci riesce, mi spia nei social, ...

Che cos'ho? (1539793185617)

Jules, 26     Sono una persona che se le da fastidio qualcosa si toglie dalla situazione senza rompere troppo le scatole ma se vengo tirata in me...

Ansia, depressione (1539200804…

Marco, 30     Salve, volevo sapere cosa pensa della mia situazione e cosa sia meglio fare. A fine luglio ho fatto una prima donazione di sangue n...

Area Professionale

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Le parole della Psicologia

Gerontofilia

Con il termine  gerontofilia (dal greco geron  anziano e philia cioè amore affinità) si indica una perversione sessuale caratterizzata da un'esclusi...

La Dislessia

I DSA sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente che si manifestano con l'inizio del...

Bigoressia

Il termine trova la sua etimologia nell'inglese "big = grande” e nel latino "orex=appetito”, ad indicare la "fame di grossezza” Per bigoressia, vigoressia o an...

News Letters

0
condivisioni