Pubblicità

Sindrome Down e apprendimento della lingua

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 638 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
I bambini con sindrome Down affrontano molte problematiche cha vanno dalla salute fisica alle difficoltà di apprendimento, da difficoltà psichiche e affettive a ritardo nello sviluppo del linguaggio; se da un lato gli aspetti legati alle difficoltà di salute vengono sempre più attenuati dai progressi della medicina, rimane in questi casi ancora da fare molto per quanto riguarda gli altri campi di intervento, soprattutto per ciò che concerne lo sviluppo del linguaggio. Smentendo le affermazioni precedenti degli esperti in questo campo secondo cui il processo di apprendimento del linguaggio non va oltre la fase di sviluppo adolescenziale, un gruppo di ricercatori dell’Università di Madison nel Wisconsin (Usa) ha rilevato che i soggetti con sindrome Down possono invece avere benefici e mogliorare il livello delle loro capacità in ambito linguistico anche durante il periodo adolescenziale con l’ausilio di specifici programmi di intervento.

Questa patologia, che comporta diverse disabilità in seguito ad una alterazione del cromosoma 21, è presente in circa 5000 neonati ogni anno negli Stati Uniti; un secolo fa le aspettative di vita per questi bambini erano limitate in media ai dieci anni, mentre gli sviluppi attuali in campo medico ed assistenziale hanno spostato notevolmente questi valori portandoli ad oltre i cinquanta.

Mentre i bambini di solito imparano rapidamente le abilità linguistiche, prima nelle loro famiglie e poi nelle prime classi di scuola, i bambini con sindrome Down presentano tipicamente difficoltà di apprendimento e ritardi marcati nell’acquisizione del linguaggio che risentono comunque di una forte variabilità soggettiva.

“C’è una accentuata variabilità nelle abilità soggettive di questi bambini che non si rileva nei casi di sviluppo normale” – spiega la dott.ssa Robin Chapman, docente di disturbi del linguaggio presso il Madison Waisman Center – “per esempio, l’apprendimento di singole parole e il raggiungimento di un vocabolario corposo può avvenire in questi casi molto più rapidamente che non la capacità di sintassi e grammaticale”.

Contro il parere di precedenti studi sulle capacità di apprendimento di questi bambini e ragazzi, le nuove ricerche mostrano invece che il miglioramento delle abilità linguistiche, sia intermini di comprensione che di espressione, può continuare anche durante l’adolescenza e la giovane età adulta, a condizione che siano offerte adeguati strumenti di supporto per facilitare tali apprendimenti. “Infatti – aggiunge la Chapman – il grado di miglioramento nelle capacità espressive è direttamente proporzionale al livello di comprensione raggiunto, ciò che si traduce quindi anche nella necessità di alimentare con programmi specifici questo secondo aspetto per ottenere risultati migliori nell’espressione linguistica”.

Tratto da: “Study Shows People With Down Syndrome Continue to Learn Language Skills Beyond Adolescence - AScribe Newswire – Oct.16, 2002

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Le parole della Psicologia

Emozione

Reazione affettiva a uno stimolo ambientale che insorge repentinamente e ha breve durata, come ad esempio paura, rabbia tristezza, gioia, disgusto, attesa. sorp...

Bulimia

La bulimia è, insieme all’anoressia, uno dei più importanti disturbi del comportamento alimentare. L’etimologia della parola “bulimia” deriva dai termini grec...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

News Letters

0
condivisioni