Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Slot machine: i giocatori che le considerano macchine «pensanti» giocano (e perdono) di più

on . Postato in News di psicologia

«Umanizzare» il funzionamento delle slot machine porta chi le usa a giocare il 50% in più: considerarle un puro algoritmo potrebbe aiutare a smettere o a puntare menogioco news

Rendere “umana” una slot machine è potenzialmente pericoloso perché la gente interessata ci giocherà di più e ci perderà più soldi.

È la risposta che ha dato uno studio davvero particolare effettuato da un team del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, pubblicato sul Journal of Experimental Psychology: Applied.

La tendenza all’antropomorfismo

La ricerca ha preso le mosse dalla naturale tendenza degli esseri umani all’antropomorfismo, ovvero attribuire caratteristiche umane ad agenti non umani come animali, macchine, fenomeni naturali. A questo riguardo, i ricercatori di Milano-Bicocca si sono chiesti se c’è un collegamento tra l’antropomorfizzazione delle slot machine e il comportamento nel gioco d’azzardo e l’hanno studiato.In particolare si è visto che “umanizzare” le macchine da gioco porta a incrementare le giocate fino al 50% e a perdere maggiori somme di denaro.

Il primo esperimento

L’umanizzazione delle macchine non è stata fatta a livello fisico o di sembianze, ma con una serie di affermazioni che avrebbero influenzato i giocatori di slot machine. Gli studi sono stati 5 con oltre 400 persone.
Nel primo studio è stato chiesto a un gruppo di non giocatori e a un gruppo di giocatori abituali di valutare una serie di frasi che potessero essere o meno attribuite alle slot machine, come: “La slot machine può decidere di premiarmi ogni volta che vuole”. I risultati hanno mostrato che il gruppo dei giocatori abituali tendeva spontaneamente, in una misura maggiore di oltre il 50% rispetto all’altro gruppo, a percepire la macchina da gioco come un essere pensante.

 

Tratto da corriere.it - prosegui nella lettura dell'articolo

 

Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Sentimenti (1500386971181)

Soraya16, 39       Salve, due mesi fa ho lasciato la mia compagna, con la quale abbiamo una bimba di 14 mesi. La ho lasciata perché non mi...

Amore non corrisposto (1500292…

BlackMoon92, 25       Salve, Un mese fa sono uscita con un ragazzo con la quale ci sentivamo da 3 mesi via chat, 24h su 24, un feeling paz...

Non ce la faccio piu vorrei sc…

  Tiziana, 20     Ho 20 anni e mi sento in una grave depressione dovuta alla mia famiglia e al mio ragazzo che sta con me da ormai 3 anni...

Area Professionale

Linee guida per le prestazioni…

LINEE GUIDA PER LE PRESTAZIONI PSICOLOGICHE VIA INTERNET E A DISTANZA Realizzate dalla Commissione ATTI TIPICI del CNOP le nuove linee guida per le prestazio...

Approvato il documento dell’Or…

Discusso e approvato al Consiglio Nazionale dell’Ordine (riunitosi sabato 17 giugno) il Documento “Ruolo della Psicologia nei Livelli Essenziali di Assistenza” ...

Workshop: I Pericoli di Facebo…

Il giorno 24 maggio 2017, presso la sede di Pescara dell’Ordine degli Psicologi della Regione Abruzzo, si è svolto il primo dei due incontri dedicati alla Web R...

Le parole della Psicologia

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

Pedofilia

  Con il termine pedofilia si intende un disturbo della sessualità di tipo parafilico, caratterizzato da intensi e ricorrenti impulsi o fantasie sessuali ...

News Letters