Pubblicità

Sognare per guarire dalla separazione

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 371 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Nuove ricerche sul sogno, sulla sua funzione in termini psicofisiologici e sulle possibilità di produrre cambiamenti positivi nella esperienza emotiva da svegli tramite il sogno.

Lo studio è stato condotto dal team dello Sleep Disorder Service presso il Rush-St.Luke Medical Center di Chicago che ha focalizzato l’attenzione su un campione costituito da soggetti con diagnosi di depressione reattiva insorta dopo un’esperienza di separazione o divorzio dal proprio partner ed in trattamento psicologico e farmacologico presso il suddetto centro clinico.
I ricercatori sperano che i risultati di questo studio possano fare più luce sui meccanismi che consentono ad alcune persone di affrontare e superare esperienze traumatiche anche senza aiuti di tipo psico-farmacologico, mentre costringe altre a ricorrere a psicologi e psichiatri per l’intenso stato di sofferenza mentale che tali esperienze provocano, soprattutto nei primi tempi, alla stregua di veri e propri traumi.

Il team di studio ipotizza infatti che attraverso una “manipolazione” dei sogni (essenzialmente tramite le già note tecniche di “immaginazione guidata”) sia possibile alleviare lo stato di sofferenza psicologica delle persone; l’obbiettivo cioè sarebbe quello di accrescere la capacità di “costruire” i propri sogni in modo da ottenere delle sensazioni ed emozioni positive che coinvolgano le figure famigliari (in questo caso i partner, solitamente vissuti in modo conflittuale nelle vicissitudini di una separazione) ed agiscano di conseguenza migliorando l’umore ed il vissuto psicologico.

Attraverso l’intervento attivo sui sogni si opererebbe anche un primo distanziamento emotivo dalle conflittualità col partner, per cui questi verrebbe rappresentato in modo sempre più neutro e ciò consentirebbe di accelerare i tempi di recupero necessari per ristabilire un equilibrio psicologico adeguato.

(tratto da: Divorced and Depressed? Look to Your Dreams!” - Cosmiverse.com – Jan.2002)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Religione e psicologia (154766…

Luca, 28     Buona sera, premetto che il mio quesito non riguarda strettamente un malessere mentale, ma comunque un interrogativo esistenziale ch...

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

Training Autogeno

Il training autogeno nasce come tecnica ideata da J.H. Schultz, neurologo e psichiatra.Training significa “allenamento”, autogeno “che si genera da sé”; ciò dif...

Io

"Nella sua veste di elemento di confine l'Io vorrebbe farsi mediatore fra il mondo e l'Es, rendendo l'Es docile nei confronti del mondo e facendo, con la propri...

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

News Letters

0
condivisioni