Pubblicità

Solitudine peggio del fumo o l’alcol

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 382 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Essere soli, l’isolamento sociale, pare nuoccia gravemente alla salute, al pari di fumo e alcol. Ecco quanto suggerito da uno studio condotto dallo psicologo americano John Cacioppo, secondo il quale l’essere isolati dal contesto sociale, a lungo temine, è dannoso al pari di fumarsi almeno 15 sigarette al giorno o essere alcolizzati.
Questi sono i possibili paragoni del danno causato dall’essere soli – che non significa essere single o vedovi, ma essere socialmente isolati, senza rapporti con altre persone.

 

Sebbene si possa essere “soli” anche in mezzo alla folla, è risaputo e suggerito da numerosi studi che le persone con una nulla o povera rete sociale sono ad aumentato rischio di demenza precoce, problemi cardiovascolari, pressione alta, e perfino di cancro.
Ma non solo: il sistema immunitario pare sia meno attivo se si è soli, e le persone che vivono in solitudine sono più soggette alle infezioni virali rispetto al resto della popolazione che ha rapporti sociali attivi.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Bisogno di aiuto (156328344573…

la vita è un caos, 17 Salve, siamo due sorelle di 17 anni e sono ormai 4 anni che nostra madre ha divorziato con nostro padre e dopo poco tempo ha conosciuto...

Non riesco ad andare da uno ps…

Sshx, 18 Circa 6 anni fa ho cominciato a presentare dei sintomi che, nel corso del tempo, si sono aggravati progressivamente e che adesso non mi permettono d...

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Area Professionale

Articolo 26 - il Codice Deonto…

Con il commento all'articolo 26 (utenza e conflitti personali) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

La rilevazione del trauma al T…

Il Test del Villaggio e la sua costruzione possono idealmente inscriversi in una spirale aurea sulla quale vengono declinate le diverse fasi di vita, dalla nasc...

Articolo 25 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.25 (uso degli strumenti di diagnosi e di valutazione), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Lear...

Le parole della Psicologia

Erotomania

In psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona provi sentimenti amorosi nei suoi...

Lo stereotipo

Il termine stereotipo deriva dalle parole greche "stereos" (duro, solido) e "typos" (impronta, immagine, gruppo), quindi "immagine rigida". Si tratta di...

Rimozione

Nella teoria psicoanalitica, la rimozione è il meccanismo involontario, cioè un’operazione psichica con la quale l’individuo respinge nell’inconscio pensieri, i...

News Letters

0
condivisioni