Pubblicità

Sonno insufficiente nei bambini e disturbi dell’umore in età adulta

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1793 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Il sonno insufficiente si ripercuote sulla salute emotiva dei bambini determinando non solo maggiori emozioni negative, ma anche alterando le esperienze emotive positive

sonno nei bambini.0Un recente studio pubblicato sulla rivista Journal Sleep Medicine Reviews ha indagato come la mancanza di sonno nei bambini, o una quantità di sonno insufficiente, determini alterazioni emotive che potrebbero predisporre tali soggetti a sviluppare depressione e disturbi d’ansia in età adulta.

Generalmente la mancanza di sonno può portare a conseguenze come irritabilità, difficoltà di concentrazione e impazienza; il presente studio si è invece concentrato sul determinare eventuali aspetti disfunzionali e insufficienti nell’infanzia, rispetto all’atto del dormire, come fattori di rischio per disturbi emotivi negli anni successivi.

I ricercatori hanno cercato di capire come i bambini valutano, esprimono, regolano e ricordano le esperienze emotive sia quando il sonno è sufficiente che quando si presenta inadeguato.

Per individuare questi schemi cognitivi, comportamentali, fisiologici ed emotivi hanno analizzato il sonno in 50 bambini con età compresa tra i 7 e gli 11 anni.

I loro risultati mostrano come un sonno insufficiente impatti sulla salute emotiva dei bambini determinando non solo maggiori emozioni negative, ma anche alterando le esperienze emotive positive.

Ad esempio, dopo solo due notti di sonno insufficiente, i bambini traggono meno piacere dalle cose positive, sono meno reattivi ed hanno meno probabilità di ricordare i dettagli delle esperienze positive vissute.

Pubblicità

Sperimentare continuamente un sonno insufficiente può portare a depressione, ansia e altri problemi emotivi. I genitori, devono quindi rivolgere maggiore attenzione a questa attività e considerarla al pari della nutrizione, igiene dentale e attività fisica.

Se infatti il bambino si sveglia spesso la notte, al mattino presto o ha sonno durante il giorno, è probabile che il loro sonno notturno sia inadeguato.

I ricercatori sottolineano che studiare il legame tra disturbi del sonno ed elaborazioni emotive disadattive durante l’infanzia è fondamentale, proprio perché durante il sonno i sistemi di regolazione emotiva si stanno sviluppando.

Il sonno inadeguato influenza processi emotivi importanti come la capacità di auto-monitoraggio, e la capacità di identificare le emozioni altrui; a loro volta questi aspetti disfunzionali possono determinare scarso controllo degli impulsi, che è una componente fondamentale in adolescenza, e creare così una “tempesta perfetta” nell’esperire emozioni negative e le rispettive conseguenze.

I loro risultati forniscono la prova che senza un sonno adeguato, le persone sono meno propense a cercare esperienze positive o gratificanti, come ad esempio le attività sociali o ricreative.

Nel corso del tempo, questi cambiamenti comportamentali possono elevare il rischio di sviluppare depressione e peggiorare la qualità della vita.

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: disturbi d'ansia bambini, disturbi del sonno disturbi emotivi emozioni negative sonno insufficienti scarso controllo degli impulsi

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Le parole della Psicologia

Tecnostress - Tecnofobia

Il Tecnostress (o tecnofobia) è una patologia che scaturisce dall'uso eccessivo e simultaneo di quelle informazioni che vengono veicolate dai videoschermi. Ess...

Sindrome dell’arto fantasma

Il dolore della Sindrome dell'arto fantasma origina da una lesione diretta o indiretta del Sistema Nervoso Centrale o Periferico che ha come conseguenza un...

Satiriasi

La satiriasi è un termine usato in passato nella storia della medicina, indicante l'aumento in modo morboso dell'istinto sessuale nel maschio umano Il termine ...

News Letters

0
condivisioni