Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Sopravvivenza nei malati di cancro

on . Postato in News di psicologia

Uno studio evidenzia che i pazienti affetti da cancro del polmone con ansia e depressione muoiono prima.

Sopravvivenza nei malati di cancro

Secondo la nuova ricerca presso L’Università Inglese della Columbia e la BC Cancer Agency, i pazienti che soffrono di ansia e depressione dopo la diagnosi di cancro al polmone avanzato hanno più probabilità di morire prima.

Lo studio, pubblicato questo mese sul Journal of Pain and Symptom Management, è tra i primi a esaminare l'effetto di ansia e depressione sui tassi di sopravvivenza per i pazienti affetti da cancro del polmone.
I risultati si basano su ricerche precedentemente svolte che riguardavano i malati di cancro al seno, approfondendo ulteriormente la comprensione degli scienziati degli effetti dei fattori psicosociali sui tassi di sopravvivenza per i pazienti con diagnosi di cancro.

"Lo studio di come ansia e depressione influenzino la sopravvivenza nei pazienti con tumore è stato di interesse per gli scienziati per oltre decenni, ma la ricerca a lungo termine è limitata", ha detto Andrea Vodermaier, autore principale dello studio e ricercatore post-dottorato nel dipartimento di UBC di Psicologia.

"Il nostro studio conferma che per il trattamento del tumore gli operatori sanitari non solo devono tenere in considerazione la malattia ma devono anche concentrarsi sulla piena esperienza emozionale del paziente."

Per lo studio, i ricercatori hanno seguito 684 pazienti sottoposti a trattamento presso il BC Cancer Agency di Vancouver e Surrey. A tutti i pazienti è stato diagnosticato un tipo comune di cancro del polmone con un tasso di sopravvivenza che va dal 30% al 46% dopo un anno.

I pazienti hanno completato un questionario di screening psicologico riguardante i sintomi di ansia e di depressione.
Dopo il controllo per fattori quali età, sesso, etnia, tipo di tumore e del trattamento, i ricercatori hanno scoperto che coloro che hanno riportato sensazione di ansia e depressione dopo la diagnosi avevano una sopravvivenza inferiore rispetto gli altri.

Anche se la ricerca mostra un collegamento tra ansia e la depressione e il tasso di sopravvivenza nel cancro al polmone, i risultati non possono valutare se l’elevato livello di ansia o depressione causa direttamente questi risultati negativi, ha detto il Dottore Robert Olson, capo divisione di oncologia di radiazione e sviluppo radioterapeutico a UBC.

"E 'probabile che altri fattori non misurati contribuiscano all’aumento di ansia e depressione, come il mancato supporto sociale ", ha detto Olson.

"Tuttavia, il rapporto che abbiamo trovato è significativo, e certamente merita un ulteriore approfondimento per migliorare gli interventi sull'ansia e la depressione nei pazienti con cancro del polmone, migliorando così i tassi di sopravvivenza."

Una limitazione importante per lo studio è che i dati non erano disponibili visto che i pazienti hanno continuato a fumare anche dopo la diagnosi. E’ noto che una percentuale significativa di pazienti affetti da cancro del polmone continua a fumare o non riesce a smettere, e questa lotta potrebbe anche aver influenzato il loro livello di ansia o depressione, secondo i ricercatori.


I ricercatori stanno ora cercando l'effetto a lungo termine di fattori psicosociali sui tassi di sopravvivenza per i pazienti con cancro alla prostata.

 

Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

Tags: variabili influenti,

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Sfogo... (1504940202677)

andrea, 30       Individuo probabilmente schizofrenico... all'età di tre anni la madre, esasperata dal rapporto con il padre cerca di soff...

blocchi mentali (1505330248387…

PASHINO, 42       Sono in terapia da quattro anni, ho avuto una vita molto difficile e di solitudine con genitori ciechi e una sorella anch...

DEPERSONALIZZAZIONE? (15044611…

Emanuele, 20       Salve, dopo un lungo periodo lavorativo all' estero in cui ho vissuto isolato dal mondo in un ranch in Australia (terra...

Area Professionale

Psicologo a scuola senza conse…

In merito ai fatti avvenuti ad Arezzo, coinvolgente la figura professionale dello psicologo e la cui presenza in aula a scopi valutativi senza consenso da parte...

Il Jobs Act Autonomi 2017: nov…

Il Jobs Act autonomi 2017, contenuto all'interno della precedente Legge di Stabilità del 2016, è in vigore dal 14 giugno 2017. Il disegno di legge prevede 21 ar...

Linee guida per le prestazioni…

LINEE GUIDA PER LE PRESTAZIONI PSICOLOGICHE VIA INTERNET E A DISTANZA Realizzate dalla Commissione ATTI TIPICI del CNOP le nuove linee guida per le prestazio...

Le parole della Psicologia

Violenza domestica

La violenza domestica è il comportamento abusante di uno o entrambi i compagni in una relazione intima di coppia, quali il matrimonio e la coabitazione. Second...

Impulsività

L’impulsività è un elemento del carattere di ogni persona, anche se si manifesta in maniera molto più evidente rispetto alle altre, fino a divenire un vero e pr...

Mobbing

Il termine mobbing deriva dall’inglese “to mob” e significa assalire, soffocare, malmenare. Questo termine fu utilizzato per la prima volta in...

News Letters