Pubblicità

Sporchi sì, ma sani e felici

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 445 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Un po' di sporco non ha mai fatto male a nessuno. Anzi, pare che la giusta dose di sporcizia sia perfino in grado di migliorare le difese immunitarie. Sembra l'adagio di chi si siede a tavola con le mani da lavare o di chi raccoglie la forchetta da terra e non si preoccupa di cambiarla. Ma in realtà sono gli scienziati dell'Università di Bristol a confermare che esporsi allo sporco potrebbe davvero essere un modo non solo per rafforzare il sistema di difesa del nostro organismo, ma anche per influenzare positivamente l'umore.

Gli studiosi hanno infatti identificato un ceppo di "batteri della sporcizia" (Mycobacterium vaccae) di fatto inoffensivi per la salute, ma in grado di stimolare la produzione del cosiddetto ormone della felicità, la serotonina. Lo studio britannico è stato condotto sulle cavie e su alcuni malati di cancro ai polmoni: dopo essere stati trattati con i batteri in questione, i pazienti hanno riferito un miglioramento della qualità della vita. L'analisi sui topi cui erano stati somministrati gli stessi batteri ha rivelato un incremento della produzione di serotonina da parte del cervello dei roditori.

Tratto da "corriere.it"- prosegui nella lettura dell'articolo


0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Due mondi diversi [16092338958…

  Morfea23, 21 anni     Da circa 4 mesi sto con un ragazzo totalmente  opposto al mondo in cui da sempre vivo, per situazione famil...

Autostima? [161290462495]

    Buonasera! vi scrivo perche' alla soglia dei 50 anni mi rendo conto di non aver mai portato a termine i molti progetti professionali e pers...

Genitori separati [16127752256…

Lalli, 57 anni     Buongiorno, spiego in breve la mia situazione, sono divorziata e convivo con mio figlio ed il mio compagno da 5 anni, il mio ...

Area Professionale

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Le parole della Psicologia

Catalessia

Detta anche catalessi, è uno stato patologico, ad esordio improvviso e che si protrae per brevi o lunghi periodi, in cui vi è una sospensione dei movimenti volo...

Erotomania

In psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona provi sentimenti amorosi nei suoi...

Borderline

“una malinconia terribile aveva invaso tutto il mio essere; tutto destava in me sorpresa e mi rendeva inquieto. mi opprimeva la sensazione che tutto era, ai mie...

News Letters

0
condivisioni