Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

"Stamattina ho messo le tue scarpe", a Pesaro un percorso per capire la malattia mentale

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 280 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

I muri e i palazzi della città marchigiana diventeranno schermi sui quali sarà proiettato un documentario che permetterà agli spettatori di conoscere i pazienti di un centro di cura e il loro rapporto con la malattia. Previsto anche un momento di confronto pubblico. L’iniziativa ha lo scopo di abbattere la diffidenza che circonda il disagio psichico.
ATTRAVERSARE per un qualche ora gli stessi corridoi, vivere le stesse stanze, toccare gli oggetti che ogni giorno sono la vita quotidiana di persone affette da malattia mentale. E trasformare una città in una grande set dove i protagonisti sono loro, gli "invisibili", persone affette da disagio psichico che spiegano a modo loro cosa vuol dire vivere e convivere con la malattia. Stamattina ho messo le tue scarpe è l'interessante esperienza che si terrà a Pesaro, dopo il successo dell'edizione 2012 ad Urbino (la manifestazione ha cadenza biennale). Ancora oggi, nonostante l’abolizione dei manicomi con la legge Basaglia del 1978, c’è poca consapevolezza della vita delle migliaia di persone affette da disturbi mentali e permane diffidenza nei confronti del disagio psichico.
Quest'iniziativa prova ad aprire una finestra su questo mondo coinvolgendo le persone che non hanno mai avuto niente a che fare (direttamente o indirettamente) con persone affette da questi disturbi. L’iniziativa, ideata da Elena Mattioli e Flavio Perazzini del collettivo LeleMarcojanni e prodotta dalla Cooperativa sociale Alpha, un'associazione di volontariato nata nel 1989 per integrare i servizi del Dipartimento di Salute Mentale sul territorio, è un’innovativa esplorazione del mondo della malattia mentale per capire e vivere in prima persona una realtà poco conosciuta.




 

Tratto da repubblica.it. Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Claustrofobia

La claustrofobia (dal latino claustrum, luogo chiuso, e phobia, dal greco, paura) è la paura di luoghi chiusi e ristretti come camerini, ascensori, sotterranei...

Agrafia

Il termine Agrafia deriva dal greco a-grapho (non-scrivo), indica la perdita parziale (paragrafia) o totale della capacità di scrivere, che insieme a quella d...

Ninfomania

Il termine ninfomane viene da ninfa (divinità femminile della mitologia e/o nome dato alle piccole labbra della vulva) e mania (che in latino significa follia)...

News Letters

0
condivisioni