Pubblicità

Stati di coscienza e risposte sessuali

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1553 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (1 Voto)

Ricerche evidenziano l'esistenza di una correlazione tra reattività sessuale e stati alterati di coscienza

attività sessuale e stati alterati di coscienzaUna nuova ricerca pubblicata sulla rivista “Cognition and Consciousness” esamina il rapporto tra  reattività sessuale e stati alterati della coscienza.

Molto spesso risulta difficle esprimere e descrivere la totalità delle sensazioni positive sperimentate durante un rapporto sessuale.

Anche se le principali sensazioni derivanti dall'atto sessuale con il proprio partner sono di "unità" e di "unicità", questa forte incapacità di esprimere le sensazioni vissute può essere correlata ad una alterazione dello stato di coscienza, meglio definita come  “stato di assorbimento”, dove, il rappporto si accende  di intense  sensazioni correlate a cambiamenti del senso del tempo, dello spazio e del sé.

Tali caratteristiche sono anche comunemente sperimentate durante esperienze psichedeliche indotte da farmaci, profonda meditazione, danza ritmica e tutte quelle situazioni  associate con stati alterati di coscienza.

Nel tentativo di capire meglio la relazione tra stati alterati ed esperienze sessuali, i ricercatori hanno reclutato 60 donne e 48 uomini per indagare come vengono vissute le sensazioni durante le esperienze sessuali.

Attraverso la ricerca sono state misurate 3 variabili: percezione di sè, dello spazio e del tempo, la misurazione (sia in velocità sia in intensità)  è stata condotta attraverso scale analogiche visive.

Ai partecipanti è stato anche richiesto di valutare le esperienze su una scala da 1 a 6 per poter analizzare il livello e l’intensità relativa al desiderio sessuale, alla soddisfazione e all'eccitazione durante il rapporto, registrando anche la presenza di orgasmo.

L’indagine non è stata condotta su soggetti non eterosessuali, ma è stata aggiunta un'a verifica correlata, la quale ha rilevato numerose associazioni significative tra le variabili misurate.

I risultati dello studio evidenziano che:
•    Una maggiore consapevolezza del corpo è associata con tutte e tre le variabili di risposta sessuale, anche se la correlazione è minore negli uomini rispetto alle donne.
•    Gli orgasmi sono correlati con un abbassamento della  consapevolezza del tempo nelle donne, ma non negli uomini, anche se entrambi i sessi hanno dimostrato una correlazione positiva tra orgasmo e  consapevolezza corporea.

Questi risultati supportano l'ipotesi di un collegamento tra uno stato alterato di coscienza (assorbimento) e la risposta sessuale, soprattutto nelle donne.

In complimento al suo nome, lo stato di assorbimento appare certamente coinvolgere le sensazioni corporee.

Esso comprende anche l’alterazione delle prospettive spazio- temporali soprattutto nei soggetti di sesso femminile.

Nel complesso, questo studio si aggiunge alla prova che le esperienze sessuali sono stati alterati di coscienza.

Le associazioni individuate possono anche essere responsabile di alcuni dei benefici duraturi che sono osservabili dopo  alcune attività sessuali e dopo aver sperimentato altri stati di coscienza alterati.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: orgasmo rapporto eccitazione unicità reattività sessuale stati alterati di coscienza sensazioni corporee

0
condivisioni

Guarda anche...

Sessuologia

L’orgasmo femminile

Esistono delle abilità che possono essere allenate e rafforzate durante la masturbazione, che vi aiuteranno a raggiungere l’orgasmo con il partner Quando si parla di orgasmo, dal punto di vista...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Dopo tanto il nuovo Psiconline è arrivato. Cosa ne pensi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia di perdere i propri cari…

Rita, 22     Salve, parlo a nome del mio fidanzato che non sa che sto scrivendo qui. ...

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Binge Eating Disorder

Non si conosce ancora la causa esatta del BED (binge Eating Disorder), anche perché è una patologia da poco individuata e studiata come categoria a sé stante (s...

Demenza Semantica

Con la locuzione demenza semantica o SD (dall'inglese semantic dementia) si fa riferimento ad un particolare tipo di demenza frontotemporale il cui esordio è ca...

Androfobia

L’androfobia rientra nella grande categoria delle fobie e viene definita come paura degli uomini. Nelle femmine questa paura tende a determinare un’avversione p...

News Letters

0
condivisioni