Pubblicità

Stile di vita sregolato a 20 anni? Il cuore «chiederà il conto» a 40

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 358 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Stile di vita troppo sregolato a 20 anni, e il fisico chiederà il conto a 40 anni, soprattutto in ambito cardiovascolare. È quanto affermano gli studiosi della Northwestern University Feinberg School of Medicine (Usa), che su Circulation hanno pubblicato i risultati di uno studio secondo cui il 60% dei soggetti che mantengono uno stile di vita sano a 20 anni raggiunge i 40 con un il più basso pericolo di sviluppare patologie a cuore e arterie, rispetto al 5% di coloro che avevano seguito, da giovani, uno stile di vita del tutto sregolato.

Gli studiosi statunitensi hanno monitorato lo stile di vita - rilevando i valori della pressione sanguigna, del colesterolo e degli zuccheri nel sangue, l'indice di massa corporea, l'abitudine ad alcol e tabacco e la pratica di esercizio fisico - di circa 3000 soggetti di età media di 24 anni partecipanti al Coronary Artery Risk Development in Young Adults (Cardia), mettendo in evidenza che, nel complesso, il 44% di loro correva un basso rischio di sviluppare problemi cardiovascolari.

 

Tratto da: "ilsole24ore.com" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

Articolo 13 - il Codice Deonto…

Proseguiamo, con il commento all'art.13 (obbligo di referto o di denuncia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settim...

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Le parole della Psicologia

Schema corporeo

  Il termine schema corporeo definisce una rappresentazione cognitiva inconsapevole della posizione e dell'estensione del corpo nello spazio e dell'organi...

Transfert

Trasferimento sulla persona dell'analista delle rappresentazioni inconsce proprie del paziente Il termine transfert dal latino “transfĕrre” - &lsqu...

Dejà vu - Dejà vecu

Da due secoli, il fenomeno del "déjà-vu" affascina il mondo della scienza ed è stato oggetto di numerose interpretazioni, dalle più strampalate, che gli attribu...

News Letters

0
condivisioni