Pubblicità

Stop al fumo con l'aiuto dell'e-mail

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 471 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Aiutare i fumatori ad abbandonare il vizio con un programma integrato che oltre a utilizzare i metodi tradizionali si avvale dell’ausilio della posta elettronica. Questo, in sintesi, quello che hanno fatto i ricercatori del Centro per la prevenzione e la cura del tabagismo (CPCT) dell’Università di Catania coordinati da Riccardo Polosa, direttore del Dipartimento di Medicina interna presso l’Azienda ospedaliera Vittorio Emanuele.

“Il nostro programma di supporto per la cessazione del fumo ha dato una buona risposta perché si tratta di un sistema integrato che utilizza psicoterapia, tecniche psico-comportamentali e terapie farmacologiche oltre a un supporto di counselling svolto tramite e-mail”, spiega Polosa.Il fumatore è trattato a tutti gli effetti come un malato: “È indispensabile capire che il fumo non è un vizio – precisa Polosa – ma una malattia, una tossicodipendenza di cui la medicina e la società devono occuparsi. L’OMS, infatti, classifica il tabagismo tra le patologie da dipendenza farmacologica alla stessa stregua dell’abuso di alcol e dell’assunzione di eroina. Il problema è che di solito il tabigista non si sente malato e quindi non avverte la necessità di recarsi in un ambulatorio o in ospedale per sottoporsi a dei controlli.

Tratto da " www.panorama.it " - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come si ritrova l'amore di viv…

polppols, 18 anni Ciao, ho 18 anni e non so bene come iniziare a scrivere questa richiesta. Non mi sono mai aperta con qualcuno liberamente e sinceramente ...

Problematiche relazionali [160…

m, 20 anni Salve, recentemente dei Miei amici mi hanno detto che dovrei vedere un terapeuta perché secondo loro ho dei problemi a capire come relazionarmi ...

Genitori che non ti accettano …

alice, 25 anni Buongiorno,scrivo perchè mi trovo in una situazione veramente difficile e ho bisogno di un consiglio. Dalla tarda adolescenza non sono mai a...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Adaptive Information Processin…

Secondo questo modello, per conferire senso agli stimoli in entrata, le nuove esperienze vengono assimilate all’interno di preesistenti network mnestici. &nb...

Parafrenia

Sindrome psicotica, caratterizzata da vivaci allucinazioni (per lo più uditive, ma anche visive, tattili, olfattive, ecc.) e da idee deliranti, associate a di...

Stress

Il termine stress, tradotto dall’inglese, significa "pressione" (o “sollecitazione"), ed è stato introdotto per la prima volta da Hans Seyle nel 1936 per indica...

News Letters

0
condivisioni