Pubblicità

Stress e depressione, nesso genetico

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 316 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Un team di ricerca americano ha cercato un nesso fra la depressione e lo stress a cui siamo esposti nel mondo moderno. Secondo i medici dell'Università di Yale, che hanno pubblicato i risultati di uno studio su Proceedings of the National Academy of Sciences, lo stress cronico ha come effetto di bloccare l'attività del gene che produce la neuritina, una proteina in grado di svolgere una funzione protettiva per il cervello contro una serie di disordini dell'umore, fra i quali la depressione.
I ricercatori hanno studiato gli effetti di uno stress cronico su un gruppo di ratti da laboratorio, modificando i cicli di sonno e veglia, isolandoli e togliendogli cibo e possibilità di giocare: "questa operazione ha causato una forte diminuzione dell'attività del gene per la neuritina, proteina che gioca un ruolo fondamentale nella plasticità cerebrale e nella risposta alle nuove esperienze e al controllo degli sbalzi d'umore", ha spiegato Ronald Duman, neurobiologo a capo dello studio.

Secondo i dati, gli antidepressivi avrebbero come effetto di ristabilire la salute mentale dei ratti, ma la stessa proprietà è legata al potenziamento dell'attività della neuritina, tanto che Duman ha commentato: "la proteina potrebbe essere utilizzata per la produzione di nuovi farmaci".
Un'analisi del King's College di Londre, della University of Wisconsin e della University of Otago della Nuova Zelanda aveva già stabilito un legame fra una certa condizione genetica, l'esposizione a stress e l'emergere della depressione. In particolare risulta decisivo un tratto di Dna, il gene 5-HTT, che, in una delle sue due versioni, espone i suoi portatori al doppio dei rischi di deprimersi.

Tratto da: "italiasalute.it" Prosegui nella ettura dell'articolo

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Mia moglie mi ha lasciato (153…

Emyls, 41     Salve, vi scrivo a seguito di questo tragico evento che sta per cambiare la vita della mia famiglia, mia dei miei figli. ...

Il mio ragazzo mi ha allontana…

Sara, 24     Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprens...

Rapporto con la figlia (153578…

Gabriella, 62     Salve, avrei bisogno di un vostro parere riguardo il rapporto con mia figlia. Lei ha 36 anni è sposata felicemente senza figli ...

Area Professionale

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Psicologi e psicoterapeuti sem…

La popolazione dei paesi industrializzati si evolve costantemente e continua a diversificarsi ed è importante che psicologi e psicoterapeuti acquisiscano compet...

Arroccamento e rabbia di un ad…

Un caso clinico di un adolescente "arrabbiato", studiato attraverso il Test del Villaggio e illustrato dal Dottor Luca Bosco Oscar ha 14 anni e ha perso il pap...

Le parole della Psicologia

Il linguaggio

L’uomo comunica sia verbalmente che attraverso il non verbale. Il processo del linguaggio ha suscitato da sempre l’interesse degli studiosi essendo essa una car...

Castità

Il termine "Castità" deriva dal latino castus, "casto" - connesso probabilmente al verbo carere, "essere privo (di colpa). Esso indica, nell' accezione comun...

Carattere

Dal greco karasso, che significa letteralente "incidere", è l'insieme delle doti individuali e delle disposizioni psichiche di un individuo. Può anche essere...

News Letters

0
condivisioni