Pubblicità

Stress psicologico e obesità: un nuovo collegamento biologico

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 812 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

I ricercatori hanno scoperto un collegamento tra i percorsi delle microRNA e quelli di regolazione in condizioni sia metaboliche che ansia-correlate. In particolare, in questi disturbi, i microRNA regolano la segnalazione di acetilcolina nel sistema nervoso e le componenti molecolari ad essa correlate.

stress 1obesitàUn team di ricercatori della Hebrew University of Jerusalem, ha indagato gli elementi molecolari che mediano la relazione tra ansia e metabolismo, ossia un tipo di microRNA che influenza i meccanismi biologici.

Partendo dal presupposto che vi è una connessione corpo e mente, così come tra il corpo e le emozioni, e gli studi mostrano come un trauma psicologico influenzi l’attività di molti geni, i ricercatori hanno trovato un collegamento tra il microRNA e situazioni stressanti.

Lo stress e l’ansia generano una risposta infiammatoria con successivo incremento dei livelli di microRNA che sono i regolatori dell’infiammazione sia nel cervello che nell’intestino; per esempio, i pazienti affetti da malattia di Crohn possono peggiorare durante situazioni di particolare stress psicologico.

All’interno del presente studio, i ricercatori hanno indagato tale relazione in funzione di una patologia metabolica, quale l’obesità. Hanno sottolineato che alcuni microRNA ansia-indotti non sono in grado soltanto di sopprimere l’infiammazione, ma anche di potenziare i processi correlati alla sindrome metabolica.

Hanno inoltre riscontrato che i loro livelli di espressione sono diversi in relazione ai tessuti e alle cellule, e dipendendo sia dalle componenti ereditarie che dall’esposizione allo stress.

I microRNA svolgono un ruolo importante nella regolazione del processo di produzione di proteine da parte di altri geni; queste piccole molecole di RNA, che sono l’1% della dimensione media di un gene codificante-proteine, agiscono come soppressori di infiammazione e sono in grado di arrestare la produzione di proteine.

Il documento di ricerca ha evidenziato un collegamento tra i percorsi delle microRNA e quelli di regolazione in condizioni sia metaboliche che ansia-correlate. In particolare, in questi disturbi, i microRNA regolano la segnalazione di acetilcolina nel sistema nervoso e le componenti molecolari ad essa correlate.

Il collegamento che è stato delineato offre così nuove opportunità per la diagnosi e il trattamento sia delle sindromi metaboliche che di quelle appartenenti allo spettro ansioso.

La scoperta ha quindi un grande valore diagnostico e implicazione pratica, poiché l’attività dei microRNA potrebbe essere manipolata da farmaci basati sul DNA.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: disturbi d'ansia stress obesità sindrome metabolica microRNA collegamenti biologici+ implicazioni pratiche+

0
condivisioni

Guarda anche...

Per saperne di più

La tecnica dell'EMDR

Desensibilizzazione e rielaborazione del ricordo traumatico La desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari (Eye Movement Desensitization Reprocessing), meglio nota come EMDR,...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Adolescente invisibile (154452…

Luisa, 50     Sono madre di un ragazzo di quasi diciassette anni, situazione familiare conflittuale con un padre/bambino, geloso dell'amore di un...

Fuori da ogni gioco (154369450…

Elgiro, 59     Altro. Non saprei in che altra categoria infilarmi. Alla mia età, dopo aver provato e riprovato, ci si sente stanchi, rabbiosi e o...

Non so piu' che fare (15433284…

Gigia 2019, 32     Buongiorno, io ho bisogno di aiuto . Voglio farla finita perche' non riesco piu' a reggere le mie giornate da incubo con un uo...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

Lallazione

Indica quella fase di sviluppo del linguaggio infantile, che comincia all’incirca intorno al quarto-quinto mese di vita, e che consiste nell’emissione di suoni...

Onicofagia

L'onicofagia, meglio conosciuta come il brutto vizio di mangiarsi le unghie, è un’impulso incontrollabile definito in ambito psicologico come disturbo del compo...

News Letters

0
condivisioni