Pubblicità

Studi sulla comorbidità

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 452 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Spesso alcuni disturbi psicologici e psichiatrici appaiono associati e si alimentano vicendevolmente producendo un quadro clinico complesso ed articolato che determina ulteriori gravi difficoltà per gli individui che ne sono portatori.

La comorbidità tra disturbi di attacco panico e depressione maggiore, ad esempio, viene spesso collegata anche ad altri aspetti psicopatologici, quali la presenza di tentativi suicidari e la frequenza di sottostanti disturbi della personalità. Un team di ricerca proveniente da università giapponesi ed americane ha studiato le implicazioni tra disturbi attuali e pregressi di depressione maggiore su soggetti con disturbo di personalità ed attacchi di panico. La ricerca , condotta dal dott. Toshiya Iketani della Osaka City University in collaborazione con colleghi della California University, ha utilizzato degli strumenti di indagine clinica quali interviste strutturate e questionari allo scopo di valutare più approfonditamente la natura degli effetti reciproci dei diversi aspetti psicopatologici.

Questa condizione suggerisce anche che sia possibile agire in termini di prevenzione per un dato aspetto psicopatologico intervenendo sugli altri collegati; per es. il trattamento della forma depressiva maggiore potrebbe nella condizione di comorbidità rappresentare anche un mezzo di prevenzione per una strutturazione alterata della personalità, e viceversa il trattamento del disturbo di personalità influire positivamente sulla minore frequenza degli episodi di natura depressiva nei soggetti con attacchi di panico. Sono previsiti ulteriori studi sulle problematiche relative alla comorbidità per determinare l’influenza specifica del fattore dell’aggressività su soggetti con disturbo di personalità associato ad attacchi di panico.

Tratto da:” Tackling Major Depression and Personality Disorders When Treating Panic” - Health Media Ltd – Jul.02

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Come si ritrova l'amore di viv…

polppols, 18 anni Ciao, ho 18 anni e non so bene come iniziare a scrivere questa richiesta. Non mi sono mai aperta con qualcuno liberamente e sinceramente ...

Problematiche relazionali [160…

m, 20 anni Salve, recentemente dei Miei amici mi hanno detto che dovrei vedere un terapeuta perché secondo loro ho dei problemi a capire come relazionarmi ...

Genitori che non ti accettano …

alice, 25 anni Buongiorno,scrivo perchè mi trovo in una situazione veramente difficile e ho bisogno di un consiglio. Dalla tarda adolescenza non sono mai a...

Area Professionale

Il disturbo pedofilico

Secondo il DSM-5 i criteri per diagnosticare ciò che prende il nome di disturbo pedofilico sono definiti come esperienze ricorrenti di eccitazione sessuale inte...

La psicologia forense

La psicologia forense, come definita dall'American Psychological Association è l'applicazione delle specialità cliniche al campo legale. La professione dello p...

Depressione adolescenziale e t…

Secondo un'analisi della letteratura, tra gli approcci psicoterapeutici che mostrano una certa efficacia nella gestione e trattamento della depressione adolesce...

Le parole della Psicologia

Satiriasi

La satiriasi è un termine usato in passato nella storia della medicina, indicante l'aumento in modo morboso dell'istinto sessuale nel maschio umano Il termine ...

Disturbo schizotipico di perso…

Disturbo di personalità  caratterizzato da  isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro,  “stranezze del pensiero.” Il Disturbo schizo...

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un oggetto o...

News Letters

0
condivisioni