Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Studiare l'altruismo attraverso la realtà virtuale

on . Postato in News di psicologia

Un gruppo di ricercatori della “Scuola internazionale superiore di studi avanzati” (SISSA) di Trieste, in collaborazione con l'Università di Udine, ha sviluppato un ambiente computerizzato con l'obiettivo di studiare le origini neurobiologiche dell’altruismo.

studiare laltruismo attraverso la realtà virtuale

Come sostiene Giorgia Silani, principale ricercatrice di questo progetto, i nostri impulsi pro – sociali ricoprono un ruolo fondamentale nella complessa struttura sociale, ma condurre uno studio sull’altruismo in laboratorio pone gli studiosi di fronte a nuove sfide etiche: infatti, riprodurre situazioni minacciose realistiche e studiare il comportamento del partecipante è difficile, se non impossibile.


Per superare tali difficoltà, i ricercatori hanno creato un contesto virtuale molto ricco: i partecipanti sono stati immersi in un ambiente virtuale che riproduceva un edificio in fiamme, dal quale dovevano scappare e decidere se salvare la vita o interrompere la loro fuga e aiutare a salvare una persona ferita.

L’ambiente virtuale era caratterizzato da segnali audio-visivi intensi che hanno contribuito ad aumentare il realismo sperimentale della situazione, da un lato, e la sensazione di ansia e pericolo dall'altro. Una volta terminato il compito, i partecipanti sono stati sottoposti a una scansione MRI per ottenere informazioni sulla struttura del cervello; in questo modo è stato possibile mettere in relazione i loro comportamenti con l'anatomia di aree specifiche del sistema nervoso.

I risultati hanno evidenziato che la maggior parte delle persone ha effettuato una  scelta altruistica : il 65% si è fermato a soccorrere il ferito, nonostante la minaccia al sé (virtuale). Inoltre, i dati del questionario hanno rivelato che le persone che hanno aiutato l'uomo intrappolato presentavano punteggi più alti di preoccupazione empatica. Così, la volontà di un individuo di aiutare gli altri nel bisogno, piuttosto che se stessi, sembra essere guidata da una motivazione a prendersi cura dell’altro.

Per quanto riguarda la struttura del cervello, i ricercatori hanno potuto notare come gli individui che avevano effettuato una scelta altruistica presentassero un’insula (la struttura connessa all'elaborazione delle nostre emozioni sociali), di dimensioni maggiori rispetto ai non altruisti.

 

 

 

Tratto da: sciencedaily    

               

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Rubina Auricchio)

 

 

Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

 

 

 

Tags: video games videogiochi altruismo,

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Problemi con la mia ragazza e …

Sabrina, 16                   Salve, sono una ragazza di 16 anni, impegnata da quasi un anno e mezzo i...

Signor (1497211992990)

bruno, 76             Ogni giorno mi sento depresso e sempre triste nella mia vita ho pero tutti mia madre e mia nonna gl...

Adolescente che non si acconte…

sara, 36                 Salve,Siamo una famiglia di stranieri che vive in italia da diverso tempo,qualche an...

Area Professionale

Approvato il documento dell’Or…

Discusso e approvato al Consiglio Nazionale dell’Ordine (riunitosi sabato 17 giugno) il Documento “Ruolo della Psicologia nei Livelli Essenziali di Assistenza” ...

Workshop: I Pericoli di Facebo…

Il giorno 24 maggio 2017, presso la sede di Pescara dell’Ordine degli Psicologi della Regione Abruzzo, si è svolto il primo dei due incontri dedicati alla Web R...

La psicosi: tra Jung, Freud e …

La psicosi è, in gran parte, il risultato di una diade soggetto-oggetto che è presenta nella mente dell’individuo psicotico. Questo signific...

Le parole della Psicologia

Gruppi self-help

Strutture di piccolo gruppo, a base volontaria, finalizzate all’aiuto reciproco e al raggiungimento di scopi particolari I gruppi di self-help (definiti anche ...

Xenofobia

Il significato etimologico del termine Xenofobia (dal greco ξενοφοβία, composto da ξένος, ‘estraneo, insolito’, e φόβος, ‘paura’) è “paura dell’estraneo” o anch...

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli spe...

News Letters