Pubblicità

Studio sulla personalità borderline

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 490 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Nuovi studi per quanto riguarda il disturbo borderline di personalità sono stati condotti recentemente da un team di ricerca del Mount Sinai School of Medicine e del Bronx Veterans Affairs Medical Center di New York guidato dal dr. Harold Koenigsberg. Lo studio ha analizzato diverse dimensioni relative ad altrettante aree problematiche della personalità borderline approfondendo l’aspetto patologico centrale della instabilità affettiva e dei cambiamenti dell’umore che si verificano solitamente in questa patologia. Il disturbo borderline di personalità rappresenta una patologia psichica di relativamente recente definizione, essendo stato maggiormente studiato e approfondito nei suoi aspetti psicodinamici soprattutto negli ultimi decenni; esso è caratterizzato soprattutto dalla presenza di difese patologiche contro vissuti abbandonici e frequenti passaggi all’atto sotto la spinta di una pulsionalità difficilmente gestibile, che può assumere spesso connotati aggressivi e mettere a serio rischio il soggetto stesso (comportamenti devianti, tossicomanie, etc..).

Nello studio in questione sono stati rilevati elevati punteggi tra i soggetti con diagnosi di personalità borderline soprattutto in alcune aree cliniche, quali quelle relative all’ansia, alla depressione ed ai sentimenti di rabbia e frustrazione che accompagnano il vissuto abituale dei soggetti in questa condizione. Come risulta da tale ricerca sono questi aspetti infatti ad essere maggiormente in evidenza ed a presentare una grande variabilità di manifestazione nella patologia borderline, mentre non è stata confermata in questo caso un’altra ipotesi di partenza dello studio, cioè il fatto che i soggetti con personalità borderline provino una maggiore intensità del vissuto affettivo in termini di esperienza soggettiva.

Tratto da:” Affective Instability in Borderline Personality Disorder” - Health Media Ltd – May 02

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Rottura di un rapporto (156631…

  Vu Thi Bich Diep, 28 Buongiorno,Io e il mio ragazzo non ci parliamo da due settimane. I motivi sono che lui si sente troppo stressato per colpa del...

Mi sento fuori dal mondo (1565…

  carol, 28 Sono una neo mamma di 28 anni, brasiliana, vivo in italia da quando ne ho 10.Il mio disagio purtroppo mi segue da quando sono piccola. Al...

Marito assente (156491757332)

  sossie, 50 Sono sposata da 25 anni ed ho due splendidi ragazzi di 15 e 11 anni. 10 anni fa dopo la nascita del secondo figlio mio marito di anni 50...

Area Professionale

Scrivere un articolo per farsi…

Prosegue la nostra guida su come scrivere un testo per il web. Nell'articolo precedente ci siamo preoccupati di progettare il testo in modo che fosse in grado d...

Articolo 30 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.30 (compenso professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo se...

Articolo 29 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.29 (uso presidi), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spi...

Le parole della Psicologia

Psicosi

Il termine Psicosi è stato introdotto nel 1845 da von Feuchtersleben con il significato di "malattia mentale o follia". Esso è un disturbo psichiatrico e descr...

Gimnofobia

Il termine, dal greco “gymnos” (nudo) e “phobos” (paura), definisce la paura persistente, anormale ed ingiustificata per la nudità Coloro che soffrono di quest...

Aplasia

Con il termine Aplasia si intende il mancato sviluppo di un tessuto o di un organo.  Deriva da un disfunzionamento delle cellule o dei tessuti che porta...

News Letters

0
condivisioni