Pubblicità

Studio transgenerazionale sul fumo

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 455 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

PSICONLINE® NEWS n.84 (4.11.2001)

Fin dal 1980, il dr.Steven J.Sherman , docente di Psicologia presso l'Università dell'Indiana (Usa), insieme ai suoi collaboratori L.Chassis e C.Presson della Arizona State University, ha condotto uno studio longitudinale sul comportamento di fumatori attraverso due generazioni, approfondendo aspetti interessanti quali le modalità di avvicinamento degli adolescenti al fumo o i cambiamenti intercorrenti nell'abitudine al fumo nell'età adulta. I risultati della ricerca sono stati intanto utilizzati per approntare un primo progetto di prevenzione all'abitudine al fumo nello stato dell'Indiana.

La ricerca, che rappresenta la prima in questo campo in termini di durata e di persone coinvolte (circa 8000 soggetti), è iniziata nel 1980 con ragazzi di età compresa tra i 6 e i 12 anni, che adesso sono ultratrentenni e continuano a partecipare al progetto di studio.

Il principale obbiettivo della ricerca è stato sin dall'inizio quello di ampliare le conoscenze sul fumo relative soprattutto all'area adolescenziale ed identificare quindi le motivazioni che spingono gli adolescenti a diventare fumatori; sono stati rilevati importanti e diversi fattori in questo senso, quali l'influenza genitoriale (se i genitori siano fumatori o meno), quella dei coetanei e l'inserimento nel gruppo sociale, ed altri fattori che rientrano nelle caratteristiche di personalità predisponenti al fumo.

Recentemente, l'attenzione è stata orientata non solo sui soggetti originariamente coinvolti nello studio, ma anche sui loro figli che adesso hanno un'età critica per l'inizio dell'abitudine al fumo. Questo ha consentito appunto di approfondire "in diretta" le dinamiche che intercorrono tra genitori e figli in relazione al fumo e le altre determinanti socio-culturali che spingono i giovani verso questi comportamenti.

(tratto da:" Scientists Follow Smokers for Two Generations to Study Smoking Behavior" - AScribe Newswire - Oct.2001)

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Fobie, paranoie (1579177546962…

Bibby, 40 anni Salve ho 40 anni 2 figli ho perso mia madre 10 anni fa e da allora si è acutizzato tutto paure fobie ansie ancora non ho accettato e provo fan...

Ansia e panico (1579815239457)

Mmonic, 17 anni   Vi contatto perché non so come fare, come reagire e come trovare una soluzione. Negli ultimi mesi ho il terrore di andare a scuola f...

Ho paura delle conseguenze di …

Orchidea55, 20 anni     Salve Dott.re/ssa, innanzitutto vorrei ringraziarvi  per il servizio che offrite.Sono una ragazza di 20 anni. Non ho...

Area Professionale

Gli psicologi nell'emergenza. …

Monica Isabella Ventura, Presidente di Psicologi Emergenza Abruzzo (PEA), ripercorre in poche righe l'esperienza diretta degli psicologi abruzzesi di fronte all...

Quello che emerge nell’emergen…

L'emergenza per il Covid-19 ha portato la comunità degli psicologi ad applicare nuove e più attuali forme di sostegno psicologico. Una riflessione sulle implica...

Il Test del Villaggio come tec…

La ripetizione e la trasformazione nello spazio e nel tempo Il test del Villaggio è composto da un kit di 200 pezzi di legno colorato raffiguranti edifici (cas...

Le parole della Psicologia

Gruppi self-help

Strutture di piccolo gruppo, a base volontaria, finalizzate all’aiuto reciproco e al raggiungimento di scopi particolari I gruppi di self-help (definiti anche ...

Raptus

Il raptus (dal latino raptus, "rapimento") è un impulso improvviso e di forte intensità, che porta un soggetto ad episodi di parossismo, in genere violenti, i q...

Dipendenza

La dipendenza è una condizione di bisogno incoercibile di uno specifico comportamento o di una determinata sostanza (stupefacenti, farmaci, alcol, shopping, Int...

News Letters

0
condivisioni