Pubblicità

Teenager: i test sul suicidio non sono pericolosi

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 554 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Condurre ricerche sul tema del suicidio tra i giovani non fa aumentare il rischio di pulsioni suicide tra i soggetti più fragili. Ecco la rassicurante conclusione di uno studio pubblicato sul Journal of the American Medical Association.

Lo studio delle cause del suicidio tra i teenager spesso si avvale di interviste, indagini e analisi comportamentali che hanno causato preoccupazioni nell’ambiente medico-scientifico in quanto alcuni hanno avanzato l’ipotesi che anche solo introdurre il tema del suicidio tra teenager vulnerabili potesse fare più male che bene, scatenando possibili pensieri e comportamenti suicidi.

“I risultati del nostro studio possono tranquillizzare chi si preoccupava per il potenziale danno causato dagli screening anti-suicidio nelle scuole superiori”, spiega Madelyn S. Gould, leader del team di ricercatori del New York State Psychiatric Institute. “Al contrario, questo studio suggerisce che rispondere a domande sui pensieri e sui comportamenti suicidi può essere molto benefico per teenager con sintomi depressivi, problemi di abuso di sostanze stupefacenti o una storia di tentativi di suicidio”.

 

Tratto da Yahoo! Salute - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Difficoltà nello studio per un…

Annesin, 75 Gentili Signori,ho bisogno di un consiglio, perché vorrei dare una mano a una persona a me cara per un problema piccolo, ma che la inquieta per g...

Depressione (1557401609185)

Victoria, 22 Mi sveglio già stanca, da troppo tempo ormai, quasi da sempre. Mio padre è tornato a casa ieri sera, ha iniziato a sistemare la spesa in cucina ...

Ipocondria (1556980274713)

 Kiki, 30 Salve,Avrei bisogno di un consulto riguardo una persona a me molto vicina e molto cara, la quale soffre di ipocondria. Fortunatamente non ha...

Area Professionale

Articolo 17 - il Codice Deonto…

Anche questa settimana proseguiamo su Psiconline.it, con l'art.17 (segreto professionale e tutela della Privacy), il lavoro di analisi e commento, a cura d...

Articolo 16 - il Codice Deonto…

Su Psiconline.it proseguiamo, con il commento all'art.16 (comunicazioni scientifiche e anonimato), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini ch...

Articolo 15 - il Codice Deonto…

proseguiamo su Psiconline.it, con il commento all'art.15 (Collaborazioni con altri professionisti), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini c...

Le parole della Psicologia

Disfunzioni Sessuali

La classificazione proposta dall’ICD-10 (International Classification of Diseases, Decima Versione) indica, innanzitutto, quattro criteri generali per poter d...

Imago

Termine, introdotto da Jung, che designa il prototipo inconscio elaborato a partire dalle prime relazioni intersoggettive, reali o fantasmatiche, con cui il sog...

Anoressia Nervosa

L'anoressia nervosa è un disturbo alimentare, caratterizzato da una consistente perdita di peso, disturbi dell'immagine corporea, timore di ingrassare e amenorr...

News Letters

0
condivisioni