Pubblicità

Terapia comportamentale per i disturbi del sonno conseguenti a traumi

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 353 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)
Un recente studio sulle conseguenze psicologiche di atti criminosi è stato condotto da ricercatori del New Mexico (Usa) su un campione di circa 60 soggetti con manifestazioni cliniche e di malessere psicologico collegati a tali episodi di natura traumatica e che si esprimono prevalentemente in forma di sintomi depressivi, ansia generalizzata e attacchi di panico, ma soprattutto con disturbi del sonno ed incubi che rievocano le emozioni vissute durante l’evento traumatico. Nella ricerca l’attenzione è stata diretta principalmente sulle varie forme di insonnia conseguenti alle problematiche psicologiche e sui ricorrenti incubi che tali soggetti esprimono durante il sonno.

Per migliorare il riposo ed il necessario rilassamento dei soggetti durante il sonno sono state quindi utilizzate tecniche cognitive di immaginazione guidata da parte di psicologi specialisti in questo ambito, in modo da fornire un supporto emotivo ed una iniziale capacità di elaborazione dei contenuti disturbanti ad alto livello emotivo veicolati dai ricordi del trauma e dai pensieri ad esso collegati. Per contrastare l’insonnia persistente sono state invece proposte regole di base per migliorare la quantità e la qualità del sonno attraverso comportamenti ed abitudini più indicati per ottenere un maggior rilassamento durante la fase iniziale dell’addormentamento.

Al termine del programma terapeutico, grazie al raggiungimento di una migliore capacità di gestire il proprio comportamento nell’addormentamento ed al maggior grado di rilassamento conseguito i soggetti hanno mostrato un significativo miglioramento dell’umore e delle condizioni psicologiche complessive ed una diminuzione delle manifestazioni cliniche specifiche disturbanti collegate al trauma. Il poter esercitare una forma di controllo sulla emotività collegata all’episodio traumatico, precedentemente vissuta come incontenibile e quindi angosciante, ha favorito infatti anche un progressivo miglioramento dell’umore durante tutta la giornata.

“Questi pazienti con problematiche connesse ad eventi traumatici – ha commentato il dr. Barry Krakow che ha condotto la ricerca - che solitamente vengono inquadrati da un punto di vista clinico tra i disturbi post traumatici da stress (PTSD), possono quindi trarre giovamento anche da queste altre forme di trattamento centrate sul miglioramento della qualità del sonno, oltre alle psicoterapie convenzionali ed all’eventuale supporto farmacologico”.

(tratto da:” Behavior Therapy for Crime Victims” - Ivanhoe Broadcast News – Dec. 2001 )

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Aiuto urgente (1554296627141)

Virginia, 17     Avrei urgentemente bisogno di aiuto, soffro d'ansia da qualche anno e, adesso che mi sono momentaneamente ritirata dalla scuol...

Collega con manie ossessive co…

Rebecca, 29     Buongiorno vorrei un consiglio su come rapportarmi con una collega arrivata in studio da pochi mesi con contratto a termine rin...

Confusione e stress (155330395…

Elena, 22     Buonasera, cercherò di spiegare al meglio la mia situazione. Ho 22 anni e sono fidanzata con R. da quasi 8 anni e ho una bambina ...

Area Professionale

La nera depressione e il Confi…

Elementi prognostici ed esperienze traumatiche nel Test I.Co.S. Un caso clinico di depressione analizzato ed illustrato attraverso l'utilizzo del Test Indice de...

Articolo 12 - il Codice Deonto…

Prosegue, con l'art.12, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini. Articolo 12 L...

Articolo 11 - il Codice Deonto…

con l'art.11 proseguiamo su Psiconline.it, anche questa settimana, il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parm...

Le parole della Psicologia

Bossing

Il bossing o job-bossing è definibile come una forma di mobbing "dall'alto" ossia attuato non da colleghi di lavoro (o compagni di scuola, di squadra s...

Il Problem Solving

Il termine inglese problem solving indica il processo cognitivo messo in atto per analizzare la situazione problemica ed escogitare una soluzione. E’ un'attivit...

Schema corporeo

  Il termine schema corporeo definisce una rappresentazione cognitiva inconsapevole della posizione e dell'estensione del corpo nello spazio e dell'organi...

News Letters

0
condivisioni