Pubblicità

Topi sociali, topi empatici

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 518 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

La capacità di condividere lo stato doloroso dei compagni è stato osservato solo in un ceppo di animali geneticamente selezionati per avere un comportamente sociale molto sviluppato La capacità di provare empatia per i propri consimili è parzialmente determinata dai geni: è quanto ha stabilito una nuova ricerca della University del Wisconsin-Madison e dell'Oregon Health and Science University (OHSU) pubblicata sula rivista ad accesso libero PLoS ONE.

Nello studio è stato studiato un ceppo di topi dal comportamento sociale molto sviluppato condizionati ad associare a un suono proveniente in una specifica gabbia l’aspettativa di qualcosa di negativo, semplicemente per aver udito un topo che nella stessa gabbia produceva un verso di dolore. Un ceppo di topi geneticamente differente con minori attitudini sociali, viceversa, non è riuscito a stabilire alcuna connessione tra i segnali e il disagio dell'altro topo, suggerendo come la capacità di identificare le emozioni altrui abbia una base almeno in parte genetica.

Tratto da " Le Scienze" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Perché andare in psicoterapia?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Suicidio

Per suicidio (dal latino suicidium, sui occido, uccisione di se stessi) si intende l'atto con il quale un individuo si procura volontariamente e consapevolmente...

Sindrome di De Clerambault

La Sindrome di De Clerambault in psichiatria è un tipo di disturbo delirante in cui il paziente ha la convinzione infondata e ossessiva che un'altra persona pro...

Disforia di genere

"Per un momento ho dimenticato me stesso, per un momento sono stato solo Lili." The Danish Girl Con il termine Disforia di genere si fa riferimento all’insoddi...

News Letters

0
condivisioni