Pubblicità

Tratti di personalità e comportamenti a rischio

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 3928 volte

5 1 1 1 1 1 Votazione 5.00 (2 Voti)

I tratti di personalità che predispongono i bambini a comportamenti a rischio nella scuola superiore (quali ad esempio l’assunzione di alcool e il fumare) possono già essere evidenti nella scuola elementare.

comportamenti a rischio (tratti di personalità)

Sebbene vi siano diversi fattori che portano gli adolescenti a cominciare a fumare e a consumare alcool, i ricercatori concordano nel ritenere che alcuni ragazzi abbiano tratti di personalità che li predispongono a questi comportamenti.

Per comprendere meglio come questi tratti si manifestino già in età scolare, gli studiosi hanno osservato 1.897 bambini in 23 scuole pubbliche del Kentucky, per un periodo di quattro anni, concentrandosi maggiormente su tre specifici tratti di personalità legati all’impulsività e alla tendenza ad agire senza pianificare il futuro.

Il primo tratto che è stato osservato è stata l’urgenza, la quale fa riferimento al modo in cui le persone agiscono quando vivono emozioni forti. Le persone che presentano maggiormente questo tratto di personalità sono le più inclini a comportarsi in maniera sconsiderata e incontrollata in risposta a emozioni positive o negative.

Il secondo tratto è stata la ricerca di sensazioni. In questo caso, le persone che esibiscono maggiormente questo tratto vanno loro stesse alla ricerca di esperienze nuove, eccitanti e stimolanti.

L’ultimo tratto indagato è stato la coscienziosità. Le persone meno coscienziose tendono ad essere meno disciplinate, responsabili e organizzate

Pubblicità

Da questi studi è emerso che quei bambini che, in quinta elementare, hanno ottenuto punteggi più elevati nei tratti “urgenza” e “ricerca di sensazioni” e al contempo punteggi più bassi rispetto alla “coscienziosità”, avevano più probabilità di cominciare a fumare e a bere alcool quando cominciavano la scuola superiore. E tutto questo indipendentemente dal genere e dalla provenienza dei bambini.

Naturalmente, questi risultati non indicano che tutti i bambini che esibiscono questi tratti cominceranno sicuramente a bere e a fumare nel periodo dell’adolescenza, bensì essi mettono in evidenza un maggiore probabilità di sviluppare questo tipo di comportamenti a rischio in quei bambini che mostrano accentuatamente questi tratti di personalità.

I ricercatori ritengono comunque che questa scoperta possa aiutare gli psicologi a sviluppare degli interventi mirati ad una considerevole riduzione della propensione a bere e a fumare in età adolescenziale.

 

Tratto da PsychCentral

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Claudia Olivieri)

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

Tags: personalità alcool comportamenti a rischio tratti di personalità

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Convinzione occhi storti (1568…

mirko, 31 Dottori perdonate il disturbo. Sono un ragazzo di 31 anni e sono quasi 5 anni che vorrei capire una cosa che mi sta facendo diventare letteralmen...

Non riesco più a vivere (15667…

Francesca007, 25 Tutto inizia dai miei 17 anni, quando capisco di non essere abbastanza per i miei genitori. Mio papà mi teneva chiusa in casa come se foss...

Superare un tradimento (156741…

Lucrezia, 42 Salve, sto con il mio compagno da 12 anni, conviviamo. All'inizio del 2019 abbiamo cominciato ad avere qualche incomprensione a causa del suo ...

Area Professionale

Articolo 34 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.34 (sviluppo scientifico della professione), prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che se...

I vantaggi di sfruttare i Bann…

Proseguiamo con l'illustrazione degli strumenti che ci consentono di migliorare la nostra Brand Awareness professionale e di acquisire nuova visibilità e nuova ...

Articolo 33 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.33 (lealtà e colleganza), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo setti...

Le parole della Psicologia

Emetofobia

Dal greco emein che significa "un atto o un'istanza di vomito" e fobia, ovvero "un esagerato solito inspiegabile e illogico timore di un particolare oggetto,&nb...

Dipsomania

Per dispomania si intende una patologia  caratterizzata da un irresistibile desiderio di ingerire bevande alcoliche. Per Dipsomania ( gr. δίψα "sete" e μα...

Sexting

Il termine "sexting" letteralmente deriva dalla fusione di due parole inglesi "sex" (sesso) e "texting" (inviare messaggi). Il "sesso virtuale", traduzione ita...

News Letters

0
condivisioni