Pubblicità

Consulenza gratuita online

consulenza psicologica

Le Newsletter gratuite

logo psiconline news
testata2bis

I Test Psicologici

test psicologici

Trauma infantile e scarso controllo degli impulsi in età adulta

on . Postato in News di psicologia

Abuso emotivo, abuso sessuale e abbandono influenzano il funzionamento esecutivo del cervello

trauma e cervelloUna nuova ricerca, pubblicata sulla rivista Psychiatry Research, suggerisce che le “cicatrici” legate all’abuso infantile e all’abbandono influenzano il cervello per i decenni a venire, determinando in età adulta una minore capacità di elaborare e di agire sulle informazioni in maniera rapida e precisa.

La capacità di pensare rapidamente è fondamentale per situazioni quotidiane come guidare o reagire in situazioni di emergenza.

Tale abilità sembra essere meno sviluppata e più impulsiva negli adulti che hanno subito un trauma fisico, emotivo o sessuale nei primi anni di vita.

L’obiettivo dello studio è stato quello di valutare se le persone con disturbo bipolare fornivano risposte più impulsive e imprecise su un compito rapido rispetto a soggetti sani; per fare questo hanno utilizzato il Test Go – No Go per valutare la capacità di inibire una risposta motoria automatica.

Tra le oltre 320 persone che hanno partecipato allo studio, 134 ha riferito di aver avuto una storia di traumi infantili riguardanti l’abuso fisico, la trascuratezza, abuso emotivo e abuso sessuale.

Dall’analisi dei risultati è emerso che i soggetti con disturbo bipolare e una storia di traumi infantili risulta significativamente peggiore nel test “Go-No Go”, rispetto a quelli con il solo disturbo bipolare.

I ricercatori sottolineano l’importanza di approfondire tale aspetto, in quanto è emerso che una storia di trauma infantile può avere un impatto significativo sullo sviluppo di questo aspetto chiave del funzionamento esecutivo, attraverso cui riusciamo ad auto-monitorarci e a orientare il nostro comportamento verso un obiettivo.

Questi risultati sottolineano pertanto l’importanza di un trattamento come quello cognitivo-comportamentale per ripristinare correttamente il “deficit attentivo”, attraverso l’utilizzo di tecniche che potrebbero aiutare le persone a costruire strategie di problem solving più efficaci per fronteggiare determinate situazioni, così come per migliorare le loro capacità analitiche.

 

Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Vuoi conoscere ed acquistare i libri che parlano
di psicologia e psicoterapia?
Cercali su

logo psychostore

Tags: disturbo bipolare risposta automatica trauma infantile controllo degli impulsi funzionamento esecutivo test go-no go inibizione trattamento cognitivo-comportamentale

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Sfogo... (1504940202677)

andrea, 30       Individuo probabilmente schizofrenico... all'età di tre anni la madre, esasperata dal rapporto con il padre cerca di soff...

blocchi mentali (1505330248387…

PASHINO, 42       Sono in terapia da quattro anni, ho avuto una vita molto difficile e di solitudine con genitori ciechi e una sorella anch...

DEPERSONALIZZAZIONE? (15044611…

Emanuele, 20       Salve, dopo un lungo periodo lavorativo all' estero in cui ho vissuto isolato dal mondo in un ranch in Australia (terra...

Area Professionale

Psicologo a scuola senza conse…

In merito ai fatti avvenuti ad Arezzo, coinvolgente la figura professionale dello psicologo e la cui presenza in aula a scopi valutativi senza consenso da parte...

Il Jobs Act Autonomi 2017: nov…

Il Jobs Act autonomi 2017, contenuto all'interno della precedente Legge di Stabilità del 2016, è in vigore dal 14 giugno 2017. Il disegno di legge prevede 21 ar...

Linee guida per le prestazioni…

LINEE GUIDA PER LE PRESTAZIONI PSICOLOGICHE VIA INTERNET E A DISTANZA Realizzate dalla Commissione ATTI TIPICI del CNOP le nuove linee guida per le prestazio...

Le parole della Psicologia

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

I gruppi Balint

I gruppi Balint iniziarono verso la fine degli anni ’40 quando fu chiesto a Michael e a Enid Balint di fornire ai medici generici una formazione psichiatrica pe...

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra...

News Letters