Pubblicità

Troppi “rituali”, spia di problemi mentali

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 300 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Secondo alcuni, tutto ciò che si svolge al di là di ciò che viene considerato “normalità” spesso indica problemi mentali. La verità è che non sempre è così. A volte abbiamo semplicemente a che fare con persone magari diverse da noi, ma non per questo “malate” a livello mentale. Allo stesso modo, il concetto di normalità è di per sé aleatorio. Che dire invece delle persone che, al contrario, ripetono continuamente gesti considerati “normali”, modi di comportarsi che magari tutti abbiamo ricevuto in insegnamento ma che in alcune persone girano e rigirano nel cervello come un vortice senza fine?

 

 

 

Secondo alcuni scienziati dare troppa importanza a certe situazioni o atteggiamenti potrebbe indicare la presenza imminente di un disturbo ossessivo compulsivo, altrimenti detto OCD.
Cosa caratterizza questa malattia di origine mentale? Situazioni apparentemente normali, a cui però si è legati come una corda stretta al collo, e il cui termine caratterizzante è “eccesso”: lavarsi eccessivamente, avere eccessivi pensieri sessuali, violenti; oppure seguire troppo i dettami di una determinata religione, chiudere o aprire le porte troppe volte, anche quando non è necessario. Per esempio quando si sa di dover rientrare subito dopo in una stanza… in sostanza tutta quelle serie di rituali che, chi più chi meno, spesso si compiono.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia di perdere i propri cari…

Rita, 22     Salve, parlo a nome del mio fidanzato che non sa che sto scrivendo qui. ...

Madre (1540532640215)

Giusi, 60     Non riusciamo a relazionarci con nostro figlio di 31 anni. ...

Senso di colpa di per aver det…

Delia, 36     Mio figlio di tre anni e mezzo, sta avendo difficoltà ad ambientarsi alla scuola materna. ...

Area Professionale

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Pazienti che provengono da pre…

Un breve articolo dedicato a psicologi e psicoterapeuti che si trovano a lavorare con pazienti che provengono da precedenti relazioni psicoterapeutiche e/o sono...

Le parole della Psicologia

Belonefobia

La belonefobia è definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e gli spilli, conosciuta anche come aicmofobia o aichmofobia. ...

Ipnosi

Particolare stato psichico, attraverso il quale è possibile accedere alla dimensione inconscia ed emotiva dell’individuo, concedendo al singolo l'apertura della...

Tic

I tic sono quei disturbi, che consistono in movimenti frequenti, rapidi, involontari, apparentemente afinalistici. Sono percepiti come irresistibili, ma posson...

News Letters

0
condivisioni