Pubblicità

Troppi “rituali”, spia di problemi mentali

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 355 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Secondo alcuni, tutto ciò che si svolge al di là di ciò che viene considerato “normalità” spesso indica problemi mentali. La verità è che non sempre è così. A volte abbiamo semplicemente a che fare con persone magari diverse da noi, ma non per questo “malate” a livello mentale. Allo stesso modo, il concetto di normalità è di per sé aleatorio. Che dire invece delle persone che, al contrario, ripetono continuamente gesti considerati “normali”, modi di comportarsi che magari tutti abbiamo ricevuto in insegnamento ma che in alcune persone girano e rigirano nel cervello come un vortice senza fine?

 

 

 

Secondo alcuni scienziati dare troppa importanza a certe situazioni o atteggiamenti potrebbe indicare la presenza imminente di un disturbo ossessivo compulsivo, altrimenti detto OCD.
Cosa caratterizza questa malattia di origine mentale? Situazioni apparentemente normali, a cui però si è legati come una corda stretta al collo, e il cui termine caratterizzante è “eccesso”: lavarsi eccessivamente, avere eccessivi pensieri sessuali, violenti; oppure seguire troppo i dettami di una determinata religione, chiudere o aprire le porte troppe volte, anche quando non è necessario. Per esempio quando si sa di dover rientrare subito dopo in una stanza… in sostanza tutta quelle serie di rituali che, chi più chi meno, spesso si compiono.

 

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa fare di fronte alla crisi?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Marito assente (156491757332)

  sossie, 50 Sono sposata da 25 anni ed ho due splendidi ragazzi di 15 e 11 anni. 10 anni fa dopo la nascita del secondo figlio mio marito di anni 50...

Carla (1564835062431)

  carla, 30 Buongiorno, vi scrivo perché sto veramente male, sono fidanzata da 3 anni col il mio compagno con cui ho avuto una bambina pochi mesi fa ...

Relazione a distanza (15648262…

sara, 22 Salve, avrei un problema che mi blocca da giorni e vorrei un consiglio. Io e il mio ragazzo abbiamo una relazione a distanza da circa un anno (io it...

Area Professionale

Articolo 30 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.30 (compenso professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo se...

Articolo 29 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.29 (uso presidi), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana spi...

Articolo 28 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.28 (vita privata e vita professionale) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settiman...

Le parole della Psicologia

Empatia

Il termine empatia si riferisce alla capacità di una persona di partecipare ai sentimenti di un'altra, nel “mettersi nei panni dell’altro”, entrando in sintonia...

Disturbo schizotipico di perso…

Disturbo di personalità  caratterizzato da  isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro,  “stranezze del pensiero.” Il Disturbo schizo...

Satiriasi

La satiriasi è un termine usato in passato nella storia della medicina, indicante l'aumento in modo morboso dell'istinto sessuale nel maschio umano Il termine ...

News Letters

0
condivisioni