Pubblicità

Troppo caffè? Allucinazioni… in vista

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 310 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Il caffè fa bene al fegato, suggeriva uno studio dell’Istituto Mario negri di Milano, di qualche anno fa. Il caffè può prevenire il tumore al seno, recitava invece uno studio di qualche settimana or sono. Il caffè previene il cancro alla prostata, sosteneva un altro studio ancora di qualche giorno fa.
Insomma, il caffè pare che, in un modo o nell’altro, possa essere anche benefico per la salute. Accade però che, spesso, dopo una serie di notizie confortanti ne arrivi qualcuna che lo è meno.

 

È il caso di un nuovo studio condotto dai ricercatori dell’Università di La Trobe, University School of Psychological Sciences in Australia che sostiene come bere eccessive quantità di caffè possa causare allucinazioni. Il professor Simon Crowe e colleghi hanno stimato che bastano cinque caffè al giorno – una quantità neanche tanto elevata – o più, naturalmente, per aumentare le possibilità che una persona possa essere vittima di allucinazioni nelle loro diverse forme.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Essere spocchioso... (15472251…

Paolo, 42     Quali sono i significati profondi e psicologici di una persona "spocchiosa" ? ...

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Area Professionale

Un articolo alla volta - Comme…

Catello Parmentola ed Elena Leardini introducono il loro impegno con i visitatori di Psiconline.it a commentare, articolo dopo articolo, il Codice Deontologico ...

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Le parole della Psicologia

ALESSITIMIA (O ALEXITEMIA)

Il termine alessitimia deriva dal greco e significa mancanza di parole per le emozioni  (a = mancanza, léxis = parola, thymόs = emozione ).  Esso vi...

Elettroshock

Di solito, la TEC, eseguita in anestesia, è una tecnica scevra da collateralità e con bassa incidenza di mortalità. ...

Disturbo di conversione

Consiste nella perdita o nell’alterazione del funzionamento fisico, all’origine del quale vi sarebbe un conflitto o un bisogno psicologico I sintomi fisici non...

News Letters

0
condivisioni