Pubblicità

TV a piccole dosi nella prima infanzia

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 414 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Guardare la televisione per più di due ore al giorno potrebbe determinare, nel corso della prima infanzia, problemi comportamentali e un impoverimento delle capacità di socializzazione. E' questa la conclusione di uno studio su bambini di età compresa fra i due anni e mezzo e i cinque anni e mezzo da parte di ricercatori della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health e pubblicato sul numero di ottobre della rivista Pediatrics.

Un gran numero di studi aveva già dimostrato gli effetti negativi di un pesante consumo di programmi televisivi ma questo - ha spiegato Kamila Mistry, che ha diretto la ricerca - è il primo vasto studio che esamina la temporizzazione e la durata dell'esposizione, mostrando che anche questi sono fattori importanti, in quanto una riduzione dell'esposizione alla televisione a livelli accettabili può diminuire i rischi di insorgenza dei problemi comportamentali.

Tratto da "LeScienze.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi delle Tecniche di Rilassamento e della Meditazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Tradimento e incertezze [16030…

Martinedda, 39 anni Gent.ma Dott.ssa,soffro di ansia e attacchi di panico da quasi 20 anni ed ho avuto in passato un percorso di psicoterapia che mi ha aiu...

fobia per le autostrade [16030…

roberto, 45 anni vorrei conoscere la terapia più adatta per una fobia specifica delle autostrade cronica. ...

Ansia da competizione [1601631…

elisa37, 37 anni Gentili dottori Il mio problema e' un po' imbarazzante, ma un problema che ha sempre fortemente limitato la mia vita e ancora non sono ri...

Area Professionale

Ansia infantile e disturbo da …

Un recente studio ha evidenziato come bambini e adolescenti con livelli più elevati di ansia possono essere maggiormente a rischio di sviluppare problemi di alc...

La Tecnica degli Assi Emoziona…

Perché non esistono Emozioni buone ed Emozioni cattive? di Tiziana Persichetti Auteri “Tutti sanno cosa è un emozione fino a che non si chiede di definirla ...

Conoscere i farmaci: le benzod…

Le benzodiazepine rappresentano una classe di farmaci psicoattivi utilizzati per trattare alcune condizioni come ansia e insonnia. Le benzodiazepine sono uno d...

Le parole della Psicologia

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

Il metadone

Il metadone è un oppioide sintetico, usato in medicina come analgesico nelle cure palliative e utilizzato per ridurre l'assuefazione nella terapia sostitutiva d...

Ecofobia

È definita come una paura persistente, anormale e ingiustificata di rimanere da soli nella propria casa Una paura comune a molti che spesso si associa ad altre...

News Letters

0
condivisioni