Pubblicità

Un test della parola

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 487 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Un bambino di 24 mesi che dice meno di 50 parole può preoccupare, ma si può considerare particolarmente precoce se usa già più di 500 vocaboli. È questo uno dei parametri rilevati da un nuovo strumento in grado di valutare con affidabilità la normale evoluzione del linguaggio del bambino, in quella fase critica per lo sviluppo del vocabolario, compresa tra i 18 ed i 36 mesi di età.

Il test individua, grazie ai limiti di normalità, i casi da considerare al di sopra o al di sotto degli standard: bambini a rischio o particolarmente dotati.Lo ha elaborato Maria Cristina Caselli dell’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Consiglio nazionale delle ricerche insieme a Patrizio Pasqualetti del Centro di statistica medica dell’Associazione Fatebenefratelli per Ricerca (Afar), e ad altri centri di ricerca italiani, che lo presenterà nel corso dell’VIII Congresso Afar, a Brescia dal 14 al 16 settembre prossimi.

Tratto da "Galileonet.it" - prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ragazzo insicuro e con ansia d…

Annie, 27 anni       Buonasera! In psicologia, i cinque fattori che elencherò possono essere correlati l'uno all'altro oppure no?* Ansia d...

Situazione complessa [16102055…

  Nanna, 30 anni Ciao, ho cambiato città e lavoro per il mio compagno e ora siamo arrivati a un punto che in ogni discussione lui prende la valigia ...

Sto bene da solo  [16102359254…

 Zeno, 30 anni     Buonanotte, sono sempre stato ansioso e poco socievole ma ultimamente sento che questo problema si è esarcerbato,spesso ...

Area Professionale

Protocollo CNOP-MIUR, Bandi e …

Brevi considerazioni sul Protocollo CNOP-MIUR per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche e sue implicazioni/intersezioni con il Codice Deontologi...

Il pensiero innovativo di Irvi…

Le opere di Irvin Yalom pongono una domanda di vasta portata: è ora che gli psicoanalisti e gli psicoterapeuti rivelino di più ai loro pazienti? E, oltre a sfid...

Psicoterapia: quali effetti su…

Uno studio pubblicato nella rivista “Psychotherapy Research” evidenzia che lavorare come psicoterapeuta e con la psicoterapia ha implicazioni complesse, sia pos...

Le parole della Psicologia

Eiaculazione precoce

Può essere definita come la difficoltà o incapacità da parte dell'uomo nell'esercitare il controllo volontario sull'eiaculazione. L’eiaculazione precoce consis...

Blesità

Per blesità si intende il difetto di pronuncia provocato da una situazione anomala degli organi della fonazione o dalla loro alterata motilità, con conseguente ...

Amnesia

Dal greco a-mnesis (non-ricordo), il termine amnesia indica la compromissione grave e selettiva della memoria a lungo termine (MLT), indipendente dal tipo di st...

News Letters

0
condivisioni