Pubblicità

Una «mano posseduta» per diventare geni della chitarra

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 379 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

MILANO - Vorreste suonare la chitarra come Carlos Santana ma non avete il tempo, né magari il talento per riuscirci? La "PossessedHand" che stanno mettendo a punto in Giappone ricercatori dell'università di Tokyo e della Sony potrebbe fare al caso vostro. Il nome, un filo inquietante per la verità, spiega tutto: la "mano posseduta" è infatti una sorta di manicotto da sistemare all'avambraccio che stimola elettricamente i muscoli che muovono le dita.

 

Non c'è di mezzo nessun musicista passato a miglior vita né fenomeni paranormali, insomma, ma la PossessedHand, prendendo il controllo della vostra mano, vi farà sembrare (almeno per un po') grandi artisti.
STIMOLAZIONE – Il manicotto contiene 28 elettrodi che, stimolando elettricamente i muscoli, controllano i movimenti di tutte le dita, delle loro articolazioni e del polso. Chi la indossa sente la mano pizzicare le corde della chitarra, senza quasi accorgersi di farlo: «Le dita sono mosse senza che ci sia l'intervento consapevole del soggetto», spiega Emi Tamaki dell'università di Tokyo, che ha condotto gli esperimenti.

 

Tratto da: "corriere.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo


 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci allo stress?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Perdita improvvisa di un genit…

lorena, 26 Salve, innanzitutto ringrazio per questa preziosa opportunità. Scrivo questo messaggio per conto del mio fidanzato, lo stesso ha infatti perso il ...

Disturbo bipolare dell'umore (…

settepassi, 63 Soffro da circa 8 anni di DISTURBO BIPOLARE dell' UMORE, almeno così mi è stato diagnosticato. ...

Il mio compagno (156087164017)

Simy, 42 Il mio compagno è un uomo straordinario, nn mi fa mancare nulla materialmente, ama i miei figli (avuti da un matrimonio precedente). ...

Area Professionale

Articolo 22 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art. 22 (ruolo professionale dello psicologo) prosegue su Psiconline.it il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che, sett...

Articolo 21 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.21 (insegnamento strumenti e tecniche psicologiche), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardi...

Articolo 20 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.20 (didattica e deontologia), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Le parole della Psicologia

Fissazione

Nel linguaggio comune, quando parliamo di fissazioni, ci riferiamo a comportamenti che la persona ha sempre messo in atto, che sono diventati abituali e che la ...

Parafrenia

Sindrome psicotica, caratterizzata da vivaci allucinazioni (per lo più uditive, ma anche visive, tattili, olfattive, ecc.) e da idee deliranti, associate a di...

Il pregiudizio

Similare alla connotazione più negativa di uno stereotipo, in psicologia un pregiudizio (dal latino prae, "prima" e iudicium, "giudizio") è un'opinione preconce...

News Letters

0
condivisioni