Pubblicità

Una nuova speranza per i pazienti con schizofrenia resistente al trattamento (Traci Pedersen)

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1692 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Per definizione, i pazienti con schizofrenia resistenti al trattamento sono quelli che continuano ad avere i sintomi psicotici, come illusioni ed allucinazioni, dopo che hanno completato almeno due cicli dei trattamenti antipsicotici convenzionali. Alcuni di loro, comunque, rispondono ad un farmaco chiamato Clozapina. In ogni caso, questo farmaco di solito non è somministrato nelle prime fasi del trattamento, a causa dei possibili effetti collaterali gravi e perché richiede, una volta a settimana, un controllo del sangue.

Per la ricerca, Meltzer e Jiang Li, un assistente di ricerca, professore in Psichiatria e Scienze Comportamentali, hanno condotto uno studio di associazione genome-wide su un gruppo di pazienti caucasici con schizofrenia, unendo sia i pazienti che rispondono al trattamento, che quelli resistenti.
Nel gruppo resistente al trattamento, gli studiosi hanno trovato una mutazione nel gene Dopa-decarbossilasi, il quale è coinvolto nella produzione di dopamina e serotonina. Alcune varianti di questo gene erano state collegate alla psicosi già in studi precedenti.
“Questo biomarcatore può essere usato per identificare con facilità i pazienti che dovrebbero essere trattati con Clozapina, evitando l’uso di farmaci che non sono capaci di aiutarli. Questo può salvare la vita” ha detto Meltzer, che ha dedicato anni nello sviluppo di farmaci antipsicotici atipici, per aiutare questi pazienti. Egli, infatti, è stato il ricercatore capo nello studio clinico di riferimento, che ha portato all’approvazione, da parte della FDA, della Clozapina, nel 1989.
Non tutti i pazienti che traggono benefici dalla Clozapina, comunque, hanno la specifica mutazione genetica della Dopa-decarbossilasi. I ricercatori lavoreranno con una grande varietà di pazienti schizofrenici nel futuro, in particolare i pazienti appartenenti ad altri gruppi etnici, per cercare altri biomarcatori ed ulteriori opzioni per la terapia, per coloro che non migliorano con i trattamenti convenzionali.

I risultati sono pubblicati sul giornale Schizophrenia Research.

 

Tratto da: psychcentral.com

(Traduzione e riassunto a cura della dottoressa Alice Fusella)

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Melatonina

Omone secreto dai pinealociti della ghiandola pineale (o epifisi), derivato dalla serotonina, regolatore dei ritmi circadiani.   Il ruolo più noto dell...

Frotteurismo

Il Frotteurismo è una parafilia consistente nell’impulso di toccare e strofinarsi contro persone non consenzienti, al fine di conseguire l’eccitazione e il piac...

Climaterio

In medicina si intende il periodo che precede e segue la menopausa, nella donna, o il periodo che precede l'andropausa, negli uomini, caratterizzato dalla cessa...

News Letters

0
condivisioni