Pubblicità

Una nuova terapia per il morbo di Parkinson è possibile?

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1299 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

In uno studio condotto dall’ Università di Turku, in Finlandia, l’imaging del cervello, ottenuta attraverso la SPECT, ha permesso di acquisire informazioni circa l’attività dopaminergica. E’ emerso che l’attività della dopamina non riflette il numero di neuroni dopaminergici presenti nella substantia nigra, come è stato precedentemente ipotizzato.

morbo di Parkinson


Uno dei cambiamenti nel sistema nervoso centrale che avvengono nel morbo di Parkinson è la perdita di neuroni che producono dopamina nella substantia nigra, provocando un calo nei livelli di dopamina nel cervello, responsabile dei principali sintomi motori del disturbo, quali il tremore, l’agitazione, la rigidità muscolare e la lentezza dei movimenti.

La ridotta attività dopaminergica può essere osservata attraverso le immagini ottenute attraverso la Tomografia ad emissione di fotone singolo (SPECT), metodo ampiamente utilizzato per la diagnosi di morbo di Parkinson, sia in Europa che negli Stati Uniti.

Lo studio condotto dall’Università di Turku mostra che l’attività della dopamina, osservata attraverso la SPECT, non riflette il numero di neuroni dopaminergici presenti nella substantia nigra, contrariamente a quanto è stato ipotizzato in precedenza. Questa scoperta suggerisce che la correlazione tra il numero di neuroni e l’attività dopaminergica non è lineare.

Tale evidenza deve essere presa in considerazione in futuro per lo sviluppo di trattamenti che influenzino il numero di neuroni nella substantia nigra. Sembra, inoltre, che la SPECT non sia il metodo adatto per il monitoraggio dei risultati della ricerca sul trattamento delle fasi avanzate del morbo di Parkinson, soprattutto quando si studiano trattamenti che riguardano il numero di neuroni nella substantia nigra.

Nello studio, infine, il numero di neuroni presenti nella substantia nigra sono stati calcolati post – mortem nei pazienti affetti dal morbo di Parkinson che erano stati esaminati attraverso la SPECT prima della morte. Il numero di neuroni non può essere calcolato durante la vita di un paziente, poiché la substantia nigra si trova molto in profondità (all’interno del mesencefalo) e la cui biopsia è impossibile in vivo.

 

Tratto da: sciencedaily

 

 

(Traduzione e adattamento a cura della Dottoressa Rubina Auricchio)

 

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta che lavora nella tua città o nella tua regione? Cercalo subito su logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

Tags: trattamento parkinson

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Ansia e problemi sociali (1572…

Nadarmozc, 32     Gentili dottori,è da qualche tempo che avverto uno strano fenomeno, di duplice natura.Quando sono fuori casa (Assolutamente la ...

Problema cellulare (1572545674…

Marta 16, 19     Buonasera, chiedo un consiglio per la situazione che sto vivendo con il ragazzo con cui mi sento da vari mesi. Ci siamo scontrat...

senza via di uscita 2 (1572361…

straniero66, 53 Vi ho già scritto in precedenza e ho avuto la vostra risposta “SENZA VIA DI USCITA (1571319488503)”. Continuo a stare male, attualmente io ...

Area Professionale

Articolo 42 - il Codice Deonto…

Si conclude su Psiconline.it, con il commento all'art.42 (vigenza), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo settimana ha s...

Articolo 41 - il Codice Deonto…

Con il commento all'art.41 (Osservatorio Permanente) prosegue, su Psiconline.it, il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo s...

Articolo 40 - il Codice Deonto…

Prosegue su Psiconline.it, con il commento all'art.40 (pubblicità professionale), il lavoro a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini che settimana dopo ...

Le parole della Psicologia

Dipendenza

La dipendenza è una condizione di bisogno incoercibile di uno specifico comportamento o di una determinata sostanza (stupefacenti, farmaci, alcol, shopping, Int...

Masochismo

Deviazione sessuale di meta che spinge l'individuo a cercare l'eccitazione e il piacere solo attraverso la violenza fisica o morale che gli viene inflitta. Spes...

Oblio

L'oblio è un processo naturale di perdita dei ricordi per attenuazione, modificazione o cancellazione delle tracce mnemoniche, causato dal passare del tempo tra...

News Letters

0
condivisioni