Pubblicità

Una vita sessuale felice

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1053 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Secondo uno studio dell'università di Toronto, il segreto per una vita sessuale felice in relazioni a lungo termine è la convinzione che ci vuole duro lavoro e fatica, invece di aspettarsi soddisfazione sessuale dovuta semplicemente al fatto di essere anime gemelle.

vita sessuale feliceQuesta "sexpectations" (la necessità di lavorare sulla crescita sessuale o di affidarsi al destino sessuale) è così potente che può o sostenere o minare i rapporti sani, afferma Jessica Maxwell, dottorando presso il Dipartimento di Psicologia della Facoltà di Arts & Science a U di T.

"Le persone che credono nel destino sessuale stanno utilizzando la loro vita sessuale come un barometro per capire quanto stia andando bene la propria relazione, e credono che i problemi in camera da letto sono uguali ai problemi del loro rapporto nel complesso ", dice Maxwell.

"Considerando che le persone che credono nella crescita sessuale non solo credono di poter lavorare sui loro problemi sessuali, ma non si lasciano influenzare sulla soddisfazione del proprio rapporto".

I risultati sono basati sulla ricerca che coinvolge circa 1.900 partecipanti, e sono stati pubblicati online sul Journal of Personality and Social Psychology; sono state incluse nello studio sia persone eterosessuali che omosessuali.

Mentre l'effetto delle cosiddette "credenze implicite delle persone" sono state studiate in altri aspetti dei rapporti umani, questa è la prima volta che sono stati applicati al dominio sessuale.

Maxwell dice che c'è una fase di luna di miele della durata di circa due o tre anni in cui la soddisfazione sessuale è alta sia per la crescita sessuale e sia per la credenza sul destino sessuale.

Ma il vantaggio di credere nella crescita sessuale diventa evidente dopo questa fase iniziale, in cui il desiderio sessuale comincia lentamente a calare.

"Sappiamo che i disaccordi nel dominio sessuale sono un po’ inevitabili nel corso del tempo", dice Maxwell. "La tua vita sessuale è come un giardino, e ha bisogno di essere innaffiata e nutrita per mantenerla".

Anche se la sua ricerca non si è concentrata sull’influenza dei media sulle credenze sessuali, è la cultura che ci ha condizionato ad accettare e comprendere che esistono altri aspetti delle relazioni, come la divisione dei lavori domestici, gli impegni di lavoro e lo sforzo, osserva Maxwell.

Il ritratto glamour di Hollywood di sesso e romanticismo in spettacoli come The Bachelor sono meno radicati nella realtà, però, che possono alimentare la filosofia di "anima gemella", che non è così adattabile a conflitti e problemi che si presentano nel corso del tempo.

Maxwell dice che la sua ricerca ha fornito un piccolo esempio di impatto dei media sul dominio sessuale. Essi sono in grado di influenzare le credenze delle persone attraverso i loro articoli fasulli sulle riviste che sottolineano le filosofie sul destino sessuale, o sostengono l'idea che il sesso comporti lavoro.

Come tutto il resto per quanto riguarda i rapporti umani, tuttavia, lo studio suggerisce la distinzione tra le due scuole di fede in cui ci sono più sfumature di grigio che bianco e nero.

Ad esempio, la ricerca ha dimostrato che ci sono spesso aspetti sia di crescita sessuale che di credenze sul destino nello stesso individuo.

E mentre molte donne sono avidi consumatrici del concetto di anima gemella e di storie romantiche, lo studio ha dimostrato che sono più propense degli uomini a credere che il sesso comporti lavoro in un rapporto a lungo termine.

"Penso che questo potrebbe essere perché ci sono alcune prove che la soddisfazione sessuale richiede più lavoro per le donne " Maxwell dice lo studio ha dimostrato che, le credenze sessuali di crescita in grado di tamponare l'impatto dei problemi in camera da letto, non sono molto di supporto nel caso in cui i problemi diventano troppo consistenti.

C'è anche qualche risultato che riscontra che loro che credono destino-sessuale possono essere aperti a fare cambiamenti nella loro vita sessuale per il bene dei loro partner, ma solo se sono convinti di essere la loro vera anima gemella.

I risultati sottolineano l'importanza, per i consulenti e medici che cercano di aiutare le coppie alle prese con la soddisfazione sessuale per promuovere l'idea che i problemi in camera da letto sono normali, e non significa che il rapporto è automaticamente in difficoltà.

"Le credenze sul destino hanno un sacco di analogie con altre credenze disfunzionali sul sesso, e penso che sia importante riconoscere e affrontare questo problema."

I risultati sono riportati nello studio intitolato "How Implicit Theories of Sexuality Shape Sexual and Relationship Well-Being" pubblicato on-line prima della stampa nel numero di novembre del Journal of Personality and Social Psychology.

 

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Vuoi conoscere il nome di uno psicologo e/o psicoterapeuta
che lavora nella tua città o nella tua regione?
Cercalo subito su

logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia
Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: sessualità anima gemella,

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Ritieni che la tua alimentazione possa influenzare il tuo umore?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Senso di colpa (1547112077890…

Pietro, 25     Buongiorno, intorno all’età tra i 10 e i 13 anni mi è capitato più volte di “toccare” (senza costrizione) mia cugina più piccola (...

Mio fratello ha tentato il sui…

Sofia, 19     Salve, scrivo per mio fratello. Si chiama Lorenzo ed ha 19 anni. ...

Soffro di depressione (1546116…

jessica, 22     Ciao mi chiamo Jessica e ho 22 anni, è la prima volta che mi rivolgo a qualcuno. ...

Area Professionale

Distinguere tra disturbo evolu…

È difficile distinguere tra disturbo evolutivo e difficoltà di lettura? Significatività clinica di un Trattamento di Difficoltà di Lettura in soggetto di quarta...

La legge 4/2013 ha davvero nor…

Molto si è parlato a riguardo della legge 4/2013 che cerca di dare un inquadramento legislativo alle professioni non organizzate in ordini e collegi. Con que...

Il counselling non può essere …

Maria Sellini, Segretario Generale dell'AUPI, ha inviato una lettera al Quotidiano Sanità affrontando il problema del counselling. La riportiamo integralmente, ...

Le parole della Psicologia

Amaxofobia

L'amaxofobia è il rifiuto di origine irrazionale a condurre un determinato mezzo di trasporto. Può essere dovuta, per esempio, al coinvolgimento diretto o di p...

Mild Cognitive Impairment (MCI…

È uno stato di confine o di transizione tra l’invecchiamento normale e la demenza, noto come “lieve compromissione cognitiva”. Il declino cognitivo lieve consi...

Eisoptrofobia

L'eisoptrofobia o spettrofobia (da non confondere con la paura degli spettri, phasmofobia) è la paura persistente, irrazionale e ingiustificata degli specchi, o...

News Letters

0
condivisioni