Pubblicità

Valproato e variazione del gene COMT nella schizofrenia e disturbo bipolare

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 1783 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Aumentando i livelli di prolina in pazienti con variante genica Val/Val i sintomi negativi tendono a regredire più facilmente, mentre in quelli con variante Met/Met l’aumento di prolina può produrre l’effetto opposto.

schizofrenia e disturbo bipolareUn nuovo studio condotto presso la Columbia University Medical Center suggerisce che un farmaco prescritto per molti pazienti affetti da schizofrenia o disturbo bipolare diminuisca i sintomi negativi, soprattutto per le persone con una certa variante del gene COMT.

Il valproato, uno stabilizzante dell’umore, è comunemente prescritto per il trattamento del disturbo bipolare e i sintomi negativi della schizofrenia.

Questo farmaco può essere efficace in quei pazienti psichiatrici con due copie della variante “Val” del gene COMT, che favorisce la degradazione della dopamina nel cervello. Nel 40% dei pazienti con questo genotipo, gli elevati livelli di prolina, un neuromodulatore che è aumentato dal valproato, correla con meno sintomi negativi.

Nei pazienti che invece hanno una variante “Met” del gene COMT, l’aumento dei livelli di prolina produce l’effetto contrario: questi pazienti presentano infatti un peggioramento dei sintomi negativi.

Studi precedenti hanno delineato un’interazione tra i livelli ematici elevati di prolina – un modulatore dei neurotrasmettitori che, in quantità elevate, è associato con le malattie psichiatriche come la schizofrenia – e il gene chiamato COMT, che produce un enzima che aiuta a mantenere normali i livelli di rilascio dei neurotrasmettitori nel cervello.

Una versione dell’enzima contiene metionina (Met), mentre un altro tipo contiene valina (Val); le persone possono ereditare una copia di ogni tipo (Val/Met) o due copie del tipo (Val/Val o Met/Met).

Pubblicità

Ulteriori studi hanno suggerito che il COMT Val/Val ha una maggiore attività enzimatica, aumentando così la sua capacità di abbassare i livelli di dopamina nel cervello.

Nel presente studio, i ricercatori hanno confrontato la gravità dei sintomi negativi e i livelli di prolina in 95 pazienti schizofrenici ospedalizzati con entrambe le varianti del gene COMT.

Nei pazienti con COMT Val/Val, la gravità dei sintomi diminuiva all’aumentare dei livelli di prolina; al contrario, livelli più elevati di prolina sono stati associati ad una maggiore gravità dei sintomi negativi in quei pazienti con il gene COMT Met/Met.

La stessa procedura di somministrazione di valproato, è stata effettuata su 43 pazienti bipolari raggiungendo gli stessi risultati.

Questo studio suggerisce pertanto che, aumentando i livelli di prolina in pazienti con variante genica Val/Val i sintomi negativi tendono a regredire più facilmente, mentre in quelli con variante Met/Met l’aumento di prolina può produrre l’effetto opposto.

Queste informazioni possono quindi aiutare a determinare quali pazienti possono essere più probabili di trarre beneficio dal trattamento.

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!

Ti è piaciuto l'articolo che hai appena letto e vuoi essere informato sulle novità che vengono pubblicate su Psiconline.it?
Iscriviti alle nostre newsletter settimanali per essere in continuo contatto con la psicologia!

Scegli come ricevere la newsletter:
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

Tags: schizofrenia disturbo bipolare valproato Gene COMT variazione genica Val/Val Met/Met sintomi negativi

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Vivo ogni giorno con sempre me…

  lola, 23 anni   Salve, sono una ragazza di 23 anni e soffro di molti dei settori sopra indicati..avrei davvero bisogno di sfogarmi con qualcun...

Come offrire aiuto ad una amic…

Soffice, 42 anni     Buongiorno, ho un’amica che soffre di dipendenza affettiva nei confronti del proprio compagno, da 20 anni. Abbiamo entra...

Superare un lutto [16164405522…

Caregiver, 50 anni       Buonasera Dottori, Ho quasi cinquant'anni, non ho figli e non sono mai stata sposata. Ho passato gli ultimi ven...

Area Professionale

Esame di Stato Psicologi 2021

In questo breve articolo ci soffermeremo sulla modalità di svolgimento dell'Esame di Stato (EDS) per la professione di Psicologo/a, ad un anno dall'esperienza p...

Il modello Kübler-Ross: le cin…

Nel 1969, Elizabeth Kübler-Ross, lavorando con pazienti terminali, ha ideato un modello in cui venivano presentate le cinque fasi del dolore: diniego, rabbia, c...

Sistema Tessera Sanitaria - No…

ultimi aggiornamenti sull' utilizzo della Tessera Sanitaria per psicologi.   Uno fra tutti è il cambio del termine per la comunicazione online delle sp...

Le parole della Psicologia

Lapsus

Il lapsus (in latino "caduta/scivolone") è un errore involontario consistente nel sostituire un suono o scrivere una lettera invece di un’altra, nella fusione d...

Rêverie

“Rêverie sta a designare lo stato mentale aperto alla ricezione di tutti gli ‘oggetti’ provenienti dall’oggetto amato, quello stato cioè di recepire le identifi...

Masochismo

Deviazione sessuale di meta che spinge l'individuo a cercare l'eccitazione e il piacere solo attraverso la violenza fisica o morale che gli viene inflitta. Spes...

News Letters

0
condivisioni