Pubblicità

Verruche vaginali ( 015689)

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 360 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Cosimo, 34 anni

Devo aver infettato la mia ragazza di queste verruche naturalmente ignaro di essermele prese, c'eravamo mollati ho incontrato una mia ex che mi ha lasciato sto ricordino, per quello ero non protetto cavolo.. ai primi di novembre mi sono rimesso con la mia fidanzata e abbiamo sentito un fastidio agli organi genitali,quindi si è fatta visitare e a fine gennaio le hanno trovato un "cancro" diciamo ma per fortuna da ulteriori esami è benigno. ma è possibile che sia colpa mia e delle verruche in soli due mesi? e adesso cosa posso fare io? non ho più fastidi ma sono infetto e posso infettare? e la mia ragazza oltre a tenersi sotto controllo periodico cosa puo fare? possiamo avere bambini? ne risentiranno durante la gravidanza e o parto ? ringrazio anticipatamente per una eventuale risposta e cordiali saluti.. se servono ulteriori informazioni scrivetelo nella risposta che sono pronto a fornirle.

Salve,credo che quello che avuto la sua ragazza è abbastanza frequente ma una volta curato non vi dovrebbero essere problemi, per stare più tranquilli faccia anche lei una visita dall'andrologo, in modo da charire ogni eventuale dubbio ulteriore.
saluti


( risponde la dott.ssa Benedetta Mattei )

Pubblicita'
Vuoi conoscere i libri che parlano di sessuologia per saperne di più?
Cercali su Psiconline® Professional Store

 

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Rimozione o fantasia (1548536…

ELilai, 25     Cercherò di essere concisa. 13 anni fa hanno avuto esordio i miei problemi di disturbi alimentari (tolto un breve periodo di anore...

Area Professionale

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Articolo 2 - il Codice Deontol…

Proseguiamo il lavoro di commento al Codice Deontologico degli Psicologi Italiani, a cura di Catello Parmentola e di Elena Leardini, con l'articolo 2 Articolo ...

Articolo 1 - Codice Deontologi…

Iniziamo il lungo viaggio fra gli articoli del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani con il commento all'articolo 1, a cura di Catello Parmentola e di El...

Le parole della Psicologia

Catalessia

Detta anche catalessi, è uno stato patologico, ad esordio improvviso e che si protrae per brevi o lunghi periodi, in cui vi è una sospensione dei movimenti volo...

Sentimento

Il sentimento è quella risonanza affettiva, meno intensa della passione e più duratura dell’emozione, con cui il soggetto vive i suoi stati soggettivi e gli asp...

Abreazione

Il termine fu coniato da Freud e Breuer nel 1895 per designare il meccanismo inconscio, secondo il quale un individuo si libera dall’affetto connesso ad un even...

News Letters

0
condivisioni