Pubblicità

Viaggi astrali? No, instabilità neurali

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 660 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

Sono conosciute con diversi nomi le esperienze fuori del corpo: c’è chi le chiama viaggi astrali, chi OOBE, l’acronimo di Out of Body Experiences. Ma, in sostanza, si tratta di particolari situazioni in cui la persona ha la sensazione di uscire dal proprio corpo e compiere, in alcuni casi, dei propri e veri spostamenti nello spazio.
Spesso queste esperienze, laddove non siano materia di vanto di qualche “guru” new age, sono associate a eventi traumatici come incidenti, malattie come l’epilessia, l’emicrania o altre patologie mentali. Tuttavia, si ritiene che anche le persone perfettamente normali possano avere di queste esperienze extracorporee.

 

Incuriositi dal fenomeno, i ricercatori del Behavioural Brain Sciences Centre, presso la School of Psychology dell’Università di Birmingham, hanno deciso di condurre uno studio per analizzare e comprendere cosa provochi queste esperienze. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Cortex di Elsevier.
Il dottor Jason Braithwaite e colleghi hanno indagato i fattori sottostanti associati alla propensione degli individui sani ad avere un'OOBE. Lo scopo dello studio è stato quello di capire come queste “allucinazioni” possano verificarsi, come lavori il normale processo mentale “nel corpo” e perché, quando si rompe, produca queste esperienze sorprendenti.

 

Tratto da: "lastampa.it" - Prosegui nella lettura dell'articolo

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Relazione di coppia patologica…

Matilde, 39     Salve, da qualche anno convivo con un uomo che giunti al secondo anno si è trasformato. Inizialmente ero un po' più fredda io for...

Complesso di inferiorità (1548…

Maria, 24     Sono una ragazza di 24 anni neolaureata, mi sono trasferita a Milano per un master dove attualmente convivo con il mio fidanzato, a...

Tradimento e sofferenza (15486…

Eva, 39     Dopo 12 anni di matrimonio totalizzante e meraviglioso, ho improvvisamente tradito mio marito, una cosa che non avrei mai e poi mai c...

Area Professionale

Articolo 4 - il Codice Deontol…

Articolo 4 Nell’esercizio della professione, lo psicologo rispetta la dignità, il diritto alla riservatezza, all’autodeterminazione ed all’autonomia di coloro ...

Che cos’è il Test del Villaggi…

Il test del Villaggio è un reattivo psicodiagnostico che può essere somministrato ai bambini, agli adolescenti, agli adulti, alle coppie, alla coppia genitore-b...

Articolo 3 - il Codice Deontol…

Articolo 3 Lo psicologo considera suo dovere accrescere le conoscenze sul comportamento umano ed utilizzarle per promuovere il benessere psicologico dell’indiv...

Le parole della Psicologia

Psicodramma

Lo Psicodramma è la più antica terapia di gruppo.   Lo psichiatra Jacov Levi Moreno (1889-1974) in un suo lavoro giovanile (1911) e in un suo scritto sul...

Coazione a ripetere

"Ciò che è rimasto capito male ritorna sempre; come un'anima in pena, non ha pace finchè non ottiene soluzione e liberazione", S. Freud Il termine coazione è i...

Lo stereotipo

Il termine stereotipo deriva dalle parole greche "stereos" (duro, solido) e "typos" (impronta, immagine, gruppo), quindi "immagine rigida". Si tratta di...

News Letters

0
condivisioni